La disoccupazione. Teorie, terapie ed esperienze dei giovani del Sud Napoli, ESI, 2005 (di Franca FALCONE) Il volume analizza i principali aspetti della vasta problematica relativa alla disoccupazione, le evidenze empiriche in Italia (con particolare riferimento ai giovani del Sud) e i possibili rimedi Nella Prima Parte (dedicata agli aspetti teorici), alla luce dei modelli interpretativi della Nuova Economia Keynesiana (basati sulle varie forme di imperfezioni presenti nei mercati e sui connessi fallimenti nel coordinamento), sono analizzate le cause delle inefficienti situazioni di equilibrio a livello aggregato (con disoccupazione involontaria) ed il relativo carattere di persistenza. Nella Seconda Parte, empirica, sono evidenziati i principali caratteri della disoccupazione in Italia (sulla base dei dati ISTAT) e sono riportati i risultati di una articolata indagine di campo (realizzata tramite interviste a disoccupati, a occupati precari, a studenti e a imprese locali), con particolare attenzione alle esperienze di studio e di lavoro della componente giovanile. I risultati di detta indagine hanno evidenziato una sorta di “problema nel problema”: la diffusa difficoltà per i giovani istruiti di trovare, a livello locale, posti di lavoro compatibili con i titoli di studio acquisiti. La peculiarità e il rilievo quantitativo di questa tipologia di disoccupazione, imputabile a seri problemi di incompatibilità qualitativa tra la domanda e l’offerta di lavoro locale (e anch’essa foriera di inefficienze, disagi e malessere sociale), spiegano l’attenzione che si è ritenuto opportuno dedicare a tale fenomeno, alquanto trascurato a livello teorico e sul piano delle politiche di intervento (Parte Terza del volume).

La disoccupazione: teorie, terapie ed esperienze dei giovani del Sud

FALCONE, Franca
2005

Abstract

La disoccupazione. Teorie, terapie ed esperienze dei giovani del Sud Napoli, ESI, 2005 (di Franca FALCONE) Il volume analizza i principali aspetti della vasta problematica relativa alla disoccupazione, le evidenze empiriche in Italia (con particolare riferimento ai giovani del Sud) e i possibili rimedi Nella Prima Parte (dedicata agli aspetti teorici), alla luce dei modelli interpretativi della Nuova Economia Keynesiana (basati sulle varie forme di imperfezioni presenti nei mercati e sui connessi fallimenti nel coordinamento), sono analizzate le cause delle inefficienti situazioni di equilibrio a livello aggregato (con disoccupazione involontaria) ed il relativo carattere di persistenza. Nella Seconda Parte, empirica, sono evidenziati i principali caratteri della disoccupazione in Italia (sulla base dei dati ISTAT) e sono riportati i risultati di una articolata indagine di campo (realizzata tramite interviste a disoccupati, a occupati precari, a studenti e a imprese locali), con particolare attenzione alle esperienze di studio e di lavoro della componente giovanile. I risultati di detta indagine hanno evidenziato una sorta di “problema nel problema”: la diffusa difficoltà per i giovani istruiti di trovare, a livello locale, posti di lavoro compatibili con i titoli di studio acquisiti. La peculiarità e il rilievo quantitativo di questa tipologia di disoccupazione, imputabile a seri problemi di incompatibilità qualitativa tra la domanda e l’offerta di lavoro locale (e anch’essa foriera di inefficienze, disagi e malessere sociale), spiegano l’attenzione che si è ritenuto opportuno dedicare a tale fenomeno, alquanto trascurato a livello teorico e sul piano delle politiche di intervento (Parte Terza del volume).
88-495-1064-0
Disoccupazione; Teorie; Verifiche empiriche
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/100319
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact