Il volume è la prima ricostruzione storiografica (non soltanto in Italia) dell’itinerario speculativo di Rudolf Haym, con particolare riguardo alla sua concezione della biografia come strumento fondamentale dell’analisi storiografica di più ampi contesti o di intere epoche della storia della cultura. Il lavoro chiarisce le principali, diverse istanze che hanno segnato la parabola intellettuale di questo importante intellettuale, dall’interesse per le vicende del protestantesimo tedesco all’intensa attività pubblicistica e politica, fino all’attenta ricognizione in ambito storico-filosofico e, più ampiamente, storico-culturale. La parabola speculativa di Haym si svolse in un periodo particolarmente agitato della storia tedesca ed europea, trovandosi egli direttamente coinvolto, ancora in giovane età, nelle significative vicende degli anni intorno al 1848 e prendendo parte, quindi, alle animate discussioni teoriche dell’epoca ed ai non meno rilevanti eventi che ne seguirono. Tale costitutivo e dinamico innestarsi della vicenda individuale entro quella storico-contestuale costituisce l’elemento fondamentale alla luce del quale il presente volume ha inteso procedere, utilizzando i testi originali, alla ricostruzione biografico-intellettuale di Haym, cercando di colmare, almeno in parte, la sostanziale, evidente carenza di studi critici in tale direzione. Il volume ricostruisce le vicende fondamentali della vita (va ribadito che Haym visse in un periodo segnato da eventi storico-politici di particolare rilevanza: basti pensare ai moti del ’48, alle vicende dell’unificazione nazionale tedesca ed a quelle legate alla complicata affermazione del liberalismo) e dell’opera del filosofo tedesco, a partire dal decisivo periodo della formazione ad Halle, sempre a stretto contatto con le dinamiche, peraltro quanto mai fluide, del contesto cittadino ed accademico, cercando di delineare i diversi aspetti significativi della sua attività e l’articolarsi essenziale delle sue coordinate teoriche. Alla ricostruzione storica del contesto di riferimento e della formazione di Haym fa seguito l’analisi delle sue non sempre facili vicende accademiche e del suo impegno come parlamentare e pubblicista. Il lavoro si sofferma, quindi, sui primi scritti dell’intellettuale tedesco, dove tematica religiosa ed argomentazione politica si sviluppano insieme ed in alcuni tratti finiscono persino per sovrapporsi, e ciò certamente anche in virtù del fecondo dialogo che egli seppe intrattenere con la comunità religiosa, accademica e politica di Halle. L’analisi si volge, quindi, all’attività parlamentare di Haym e, soprattutto, alla sua opera di pubblicista politico, capace di rendere dettagliati resoconti della vita pubblica del paese in una fase tanto travagliata della sua storia. Si giunge, così, al tema delle grandi biografie, in particolare quelle su Hegel, Humboldt ed Herder, certamente uno dei punti più alti dell’intera parabola speculativa del filosofo tedesco, capace di utilizzare lo strumento della biografia intellettuale nell’ottica di una rigorosa ricostruzione storiografica (aprendo, in questo senso, una modalità di indagine poi molto seguita non soltanto in Germania). Attraverso la ricostruzione di ulteriori, importanti indagini critiche, sempre assai rigorose e personali (significative, per esempio, quelle su Feuerbach e Schopenhauer), il volume si spinge fino alla grande opera haymiana sulla Scuola romantica (peraltro fin qui l’unica apparsa in traduzione italiana), dove l’idea di una storia della cultura da professarsi al di là da ogni rigida delimitazione disciplinare raggiunge punte di assoluto rilievo. Un’edizione tedesca del volume è in via di preparazione presso Hallescher Verlag, ad Halle.

Biografia, politica e Kulturgeschichte in Rudolf Haym

MAGNANO SAN LIO, Giancarlo
2009

Abstract

Il volume è la prima ricostruzione storiografica (non soltanto in Italia) dell’itinerario speculativo di Rudolf Haym, con particolare riguardo alla sua concezione della biografia come strumento fondamentale dell’analisi storiografica di più ampi contesti o di intere epoche della storia della cultura. Il lavoro chiarisce le principali, diverse istanze che hanno segnato la parabola intellettuale di questo importante intellettuale, dall’interesse per le vicende del protestantesimo tedesco all’intensa attività pubblicistica e politica, fino all’attenta ricognizione in ambito storico-filosofico e, più ampiamente, storico-culturale. La parabola speculativa di Haym si svolse in un periodo particolarmente agitato della storia tedesca ed europea, trovandosi egli direttamente coinvolto, ancora in giovane età, nelle significative vicende degli anni intorno al 1848 e prendendo parte, quindi, alle animate discussioni teoriche dell’epoca ed ai non meno rilevanti eventi che ne seguirono. Tale costitutivo e dinamico innestarsi della vicenda individuale entro quella storico-contestuale costituisce l’elemento fondamentale alla luce del quale il presente volume ha inteso procedere, utilizzando i testi originali, alla ricostruzione biografico-intellettuale di Haym, cercando di colmare, almeno in parte, la sostanziale, evidente carenza di studi critici in tale direzione. Il volume ricostruisce le vicende fondamentali della vita (va ribadito che Haym visse in un periodo segnato da eventi storico-politici di particolare rilevanza: basti pensare ai moti del ’48, alle vicende dell’unificazione nazionale tedesca ed a quelle legate alla complicata affermazione del liberalismo) e dell’opera del filosofo tedesco, a partire dal decisivo periodo della formazione ad Halle, sempre a stretto contatto con le dinamiche, peraltro quanto mai fluide, del contesto cittadino ed accademico, cercando di delineare i diversi aspetti significativi della sua attività e l’articolarsi essenziale delle sue coordinate teoriche. Alla ricostruzione storica del contesto di riferimento e della formazione di Haym fa seguito l’analisi delle sue non sempre facili vicende accademiche e del suo impegno come parlamentare e pubblicista. Il lavoro si sofferma, quindi, sui primi scritti dell’intellettuale tedesco, dove tematica religiosa ed argomentazione politica si sviluppano insieme ed in alcuni tratti finiscono persino per sovrapporsi, e ciò certamente anche in virtù del fecondo dialogo che egli seppe intrattenere con la comunità religiosa, accademica e politica di Halle. L’analisi si volge, quindi, all’attività parlamentare di Haym e, soprattutto, alla sua opera di pubblicista politico, capace di rendere dettagliati resoconti della vita pubblica del paese in una fase tanto travagliata della sua storia. Si giunge, così, al tema delle grandi biografie, in particolare quelle su Hegel, Humboldt ed Herder, certamente uno dei punti più alti dell’intera parabola speculativa del filosofo tedesco, capace di utilizzare lo strumento della biografia intellettuale nell’ottica di una rigorosa ricostruzione storiografica (aprendo, in questo senso, una modalità di indagine poi molto seguita non soltanto in Germania). Attraverso la ricostruzione di ulteriori, importanti indagini critiche, sempre assai rigorose e personali (significative, per esempio, quelle su Feuerbach e Schopenhauer), il volume si spinge fino alla grande opera haymiana sulla Scuola romantica (peraltro fin qui l’unica apparsa in traduzione italiana), dove l’idea di una storia della cultura da professarsi al di là da ogni rigida delimitazione disciplinare raggiunge punte di assoluto rilievo. Un’edizione tedesca del volume è in via di preparazione presso Hallescher Verlag, ad Halle.
978-88-207-4435-9
Biografia; Politica; Cultura; Storiografia; Liberalismo; Filosofia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/101236
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact