Il volume ripercorre la storia archeologica della colonia greca di Leontinoi, fondata dai coloni Calcidesi nel 728 a.C. ai margini della Piana di Catania. La città si caratterizza per la sua posizione su due colline, anomala per una colonia greca, che ne rende complicata la comprensione per la difficoltà di lettura dal punto di vista urbanistico e del contesto archeologico. Il volume che raccoglie i frutti di una quasi trentennale esperienza dell'autore di scavi e ricerche nel sito, riesamina, alla luce delle nuove acquisizioni, tutta la documentazione di Leontinoi, dalle pionieristiche campagne archeologiche di Paolo Orsi alle proficue ricerche avviate, dopo la Seconda Guerra Mondiale, dall’Università di Catania, in sinergia con la Soprintendenza di Siracusa e con la comunità lentinese. La riflessione, spesso problematica, sui dati archeologici, storici e artistici di Leontinoi, legati alla complessa realtà topografica del sito, consente di tracciare un profilo inedito della colonia calcidese, dallo stanziamento su due colli distanti dal mare, ubicazione del tutto insolita per una fondazione greca, ai rapporti di coesistenza con le popolazioni indigene già presenti nel sito, dalla rapida ascesa economica e politica dei primi secoli di vita della colonia, fino agli anni difficili del conflitto con Siracusa e al lento declino economico della Leontini romana.

Leontinoi. Archeologia di una colonia greca

FRASCA, Massimo
2009

Abstract

Il volume ripercorre la storia archeologica della colonia greca di Leontinoi, fondata dai coloni Calcidesi nel 728 a.C. ai margini della Piana di Catania. La città si caratterizza per la sua posizione su due colline, anomala per una colonia greca, che ne rende complicata la comprensione per la difficoltà di lettura dal punto di vista urbanistico e del contesto archeologico. Il volume che raccoglie i frutti di una quasi trentennale esperienza dell'autore di scavi e ricerche nel sito, riesamina, alla luce delle nuove acquisizioni, tutta la documentazione di Leontinoi, dalle pionieristiche campagne archeologiche di Paolo Orsi alle proficue ricerche avviate, dopo la Seconda Guerra Mondiale, dall’Università di Catania, in sinergia con la Soprintendenza di Siracusa e con la comunità lentinese. La riflessione, spesso problematica, sui dati archeologici, storici e artistici di Leontinoi, legati alla complessa realtà topografica del sito, consente di tracciare un profilo inedito della colonia calcidese, dallo stanziamento su due colli distanti dal mare, ubicazione del tutto insolita per una fondazione greca, ai rapporti di coesistenza con le popolazioni indigene già presenti nel sito, dalla rapida ascesa economica e politica dei primi secoli di vita della colonia, fino agli anni difficili del conflitto con Siracusa e al lento declino economico della Leontini romana.
978-88-7689-239-4
Sicilia; greca; colonizzazione; artigianato; storia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/101251
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact