The book analyzes the state of relations between the administrative activities and functions of the Court of Auditors in relation to the changes that occurred since 1990. The basic thesis that the research will demonstrate is that, when the central parameter of administrative became efficiency and economy, mutual interactions between the administrative system and the accounting have become closer, recognizing, finally, a central role to the Court of Auditors as management control as well as in the exercise of judicial functions. Hence the need, in theory, of finding new "sustainable balance" to enable administrative action to take place in accordance with the principles of systems without this can lead to excessive invasion of the Court of Auditors - become, in essence, the guarantor of "good performance" - on discretionary choices that invest in economic profiles.

Il volume analizza lo stato dei rapporti tra l'attività amministrativa e le funzioni della Corte dei conti in relazione alle trasformazioni intervenute a partire dal 1990. La tesi di fondo che la ricerca intende dimostrare è che, una volta divenuto centrale il parametro dell'efficienza e dell'economicità dell'azione amministrativa, le reciproche interazioni tra l'ordinamento amministrativo e quello contabile siano divenute più strette, riconoscendo, infine, un ruolo centrale alla Corte dei conti sia nella fase del controllo sulla gestione sia nell'ambito dell'esercizio delle funzioni giurisdizionali. Da ciò deriva la necessità, in tesi, di rinvenire nuovi "equilibri sostenibili" che consentano all'azione amministrativa di svolgersi nel rispetto dei principi su menzionati senza che questo possa determinare una eccessiva invadenza della Corte dei conti - divenuto, nella sostanza, il garante del "buon andamento" - sulle scelte discrezionali che investano profili economici.

CORTE DEI CONTI E ATTIVITA' AMMINISTRATIVA

TIGANO, Fabrizio
2008

Abstract

Il volume analizza lo stato dei rapporti tra l'attività amministrativa e le funzioni della Corte dei conti in relazione alle trasformazioni intervenute a partire dal 1990. La tesi di fondo che la ricerca intende dimostrare è che, una volta divenuto centrale il parametro dell'efficienza e dell'economicità dell'azione amministrativa, le reciproche interazioni tra l'ordinamento amministrativo e quello contabile siano divenute più strette, riconoscendo, infine, un ruolo centrale alla Corte dei conti sia nella fase del controllo sulla gestione sia nell'ambito dell'esercizio delle funzioni giurisdizionali. Da ciò deriva la necessità, in tesi, di rinvenire nuovi "equilibri sostenibili" che consentano all'azione amministrativa di svolgersi nel rispetto dei principi su menzionati senza che questo possa determinare una eccessiva invadenza della Corte dei conti - divenuto, nella sostanza, il garante del "buon andamento" - sulle scelte discrezionali che investano profili economici.
978-88-3488579-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/101335
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact