L'autore ricostruisce l'itinerario letterario di Consolo, dall'esordio con "La ferita dell'aprile" al capolavoro "Il sorriso dell'ignoto marinaio", dalla magia barocca di "Retablo" alle pagine saggistico-narrative di "Le pietre di Pantalica", fino agli ultimi libri, variamente imperniati sul mito greco del ritorno. Un'intervista originale con l'autore e un'ampia bibliografia degli scritti di e su Consolo completano il volume.

Vincenzo Consolo

Giuseppe Traina
2001

Abstract

L'autore ricostruisce l'itinerario letterario di Consolo, dall'esordio con "La ferita dell'aprile" al capolavoro "Il sorriso dell'ignoto marinaio", dalla magia barocca di "Retablo" alle pagine saggistico-narrative di "Le pietre di Pantalica", fino agli ultimi libri, variamente imperniati sul mito greco del ritorno. Un'intervista originale con l'autore e un'ampia bibliografia degli scritti di e su Consolo completano il volume.
88-7923-261-4
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/103958
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact