Lo studio si pone nell’ambito del Recupero dell’ambiente urbano e del patrimonio edilizio esistente ed è parte di un programma di riqualificazione urbana ed ambientale. Nella monografia l'A. considera l'ambiente urbano non solo un sistema di artefatti costruiti dall'uomo depositari della memoria del passato e della storia di noi abitanti, ma anche come bene culturale e risorsa da tutelare per il progresso economico e culturale della città e dell’intera società. L'A. infatti esamina e documenta l'ambiente costruito di Catania degli anni '20, che ha infuso carattere di modernità alla città, al fine di una maggiore consapevolezza critica nella prospettiva di interventi di recupero del degrado figurativo, di manutenzione e/o conservativi della facies degli edifici, per il riordino dell'immagine della città e il recupero dell'ambiente, senza stravolgere lo stile che i manufatti incarnano. Valorizzando con consapevolezza e scelte corrette il manufatto nella sua realtà esterna, esso diventa, al contempo, un fattore: di riqualificazione dell'immagine della città, in termini di contesto e di vivibilità ambientale; di sviluppo economico capace di dare rilancio produttivo, e di sviluppo culturale.

L’AMBIENTE URBANO DI CATANIA NEL ‘900 - LE ARCHITETTURE DEGLI “ANNI ‘20”

GALIZIA, MARIATERESA
2002

Abstract

Lo studio si pone nell’ambito del Recupero dell’ambiente urbano e del patrimonio edilizio esistente ed è parte di un programma di riqualificazione urbana ed ambientale. Nella monografia l'A. considera l'ambiente urbano non solo un sistema di artefatti costruiti dall'uomo depositari della memoria del passato e della storia di noi abitanti, ma anche come bene culturale e risorsa da tutelare per il progresso economico e culturale della città e dell’intera società. L'A. infatti esamina e documenta l'ambiente costruito di Catania degli anni '20, che ha infuso carattere di modernità alla città, al fine di una maggiore consapevolezza critica nella prospettiva di interventi di recupero del degrado figurativo, di manutenzione e/o conservativi della facies degli edifici, per il riordino dell'immagine della città e il recupero dell'ambiente, senza stravolgere lo stile che i manufatti incarnano. Valorizzando con consapevolezza e scelte corrette il manufatto nella sua realtà esterna, esso diventa, al contempo, un fattore: di riqualificazione dell'immagine della città, in termini di contesto e di vivibilità ambientale; di sviluppo economico capace di dare rilancio produttivo, e di sviluppo culturale.
88-492-0299-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/104011
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact