The book fills a serious gap in historiography concerning the South and Sicily in particular, in the Great War. The amount of called to arms, the number of the fallen, the presence of tens of thousands of refugeesand prisoners, the centrality of the Sicilian agricultural production for army supplies belie the stereotype of a predominantly "Northern War" and reproduce the issueof involvement of the South of in the First World War. The authors reconstruct the history giving voice to so many women, children and ordinary men whose destinies, along with those of millions of other people, were overwhelmed by this event.

Il volume colma una grave lacuna storiogra fica riguardante il Sud, e la Sicilia in particolare, nella Grande Guerra. La quantità di richiamati alle armi, il numero di caduti, la presenza di decine di migliaia di profughie prigionieri, la centralità della produzione agricola siciliana per gli approvvigionamenti dell’esercito smentiscono lo stereotipo diffuso di una guerra prevalentemente “settentrionale” e ripropongono il temadel coinvolgimento del Sud nel primo conflitto mondiale. Gli autori ne ricostruiscono la storia dando voce alle tante donne, fanciulli e uomini comuni i cui destini, insieme a quelli di milioni di altre persone, furono travolti da quel terribile evento.

"L'Italia chiamò". La Sicilia e la Grande guerra

Bonomo M;POIDOMANI, GIANCARLO
2016-01-01

Abstract

Il volume colma una grave lacuna storiogra fica riguardante il Sud, e la Sicilia in particolare, nella Grande Guerra. La quantità di richiamati alle armi, il numero di caduti, la presenza di decine di migliaia di profughie prigionieri, la centralità della produzione agricola siciliana per gli approvvigionamenti dell’esercito smentiscono lo stereotipo diffuso di una guerra prevalentemente “settentrionale” e ripropongono il temadel coinvolgimento del Sud nel primo conflitto mondiale. Gli autori ne ricostruiscono la storia dando voce alle tante donne, fanciulli e uomini comuni i cui destini, insieme a quelli di milioni di altre persone, furono travolti da quel terribile evento.
9788843084975
The book fills a serious gap in historiography concerning the South and Sicily in particular, in the Great War. The amount of called to arms, the number of the fallen, the presence of tens of thousands of refugeesand prisoners, the centrality of the Sicilian agricultural production for army supplies belie the stereotype of a predominantly "Northern War" and reproduce the issueof involvement of the South of in the First World War. The authors reconstruct the history giving voice to so many women, children and ordinary men whose destinies, along with those of millions of other people, were overwhelmed by this event.
Grande Guerra; Mezzogiorno; Società; World War I; South Italy; Society; Sicilia; Sicily
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/104989
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact