Negli ultimi anni, si è avviato un processo di regolazione legale dei partiti. Si tratta di una decisa inversione di tendenza rispetto alle letture (politiche e giuridiche) dell’art. 49 Cost. come norma autoapplicativaNatura giuridica dell’associazione-partito, regime dei rapporti interni, forme e garanzie partecipative, regime patrimoniale (di finanziamento privato, di limitazione della responsabilità per le obbligazioni associative, di rappresentazione contabile, di liquidazione), disciplina di tutela dell’identità costituiscono l’oggetto di interventi legislativi nazionali ed europei.Nell’evoluzione della concezione democratica della Repubblica, il diritto privato garantisce che il partito svolga a pieno la funzione di strumento di formalizzazione dello ‘spazio pubblico’ di partecipazione dei cittadini.Superati i limiti imposti dal pluralismo estremo, il principio di democraticità determina uno specifico tipo associativo regolato da principi di ordine pubblico ‘politico’, tutela la pari dignità degli associati, regola la corretta competizione fra partiti nella costruzione sociale della politica nazionale.La specificazione delle clausole e dei processi costitutivi e autoregolativi per l’esercizio dell’autonomia statutaria è la manifestazione più significativa del livello di attuazione dei valori costituzionale e definisce le problematiche interpretative con le quali si dovranno confrontare i professionisti del diritto nell’affrontare la materia.

I PARTITI Autonomia associativa e regime europeo di democraticità nella partecipazione politica

VECCHIO, Giuseppe
2016

Abstract

Negli ultimi anni, si è avviato un processo di regolazione legale dei partiti. Si tratta di una decisa inversione di tendenza rispetto alle letture (politiche e giuridiche) dell’art. 49 Cost. come norma autoapplicativaNatura giuridica dell’associazione-partito, regime dei rapporti interni, forme e garanzie partecipative, regime patrimoniale (di finanziamento privato, di limitazione della responsabilità per le obbligazioni associative, di rappresentazione contabile, di liquidazione), disciplina di tutela dell’identità costituiscono l’oggetto di interventi legislativi nazionali ed europei.Nell’evoluzione della concezione democratica della Repubblica, il diritto privato garantisce che il partito svolga a pieno la funzione di strumento di formalizzazione dello ‘spazio pubblico’ di partecipazione dei cittadini.Superati i limiti imposti dal pluralismo estremo, il principio di democraticità determina uno specifico tipo associativo regolato da principi di ordine pubblico ‘politico’, tutela la pari dignità degli associati, regola la corretta competizione fra partiti nella costruzione sociale della politica nazionale.La specificazione delle clausole e dei processi costitutivi e autoregolativi per l’esercizio dell’autonomia statutaria è la manifestazione più significativa del livello di attuazione dei valori costituzionale e definisce le problematiche interpretative con le quali si dovranno confrontare i professionisti del diritto nell’affrontare la materia.
978-88-495-3114-5
Partito; Party
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/104996
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact