Uno dei problemi più significativi, nell'ambito del dibattito pedagogico e della storia culturale e della politica italiana sin dai primi anni del Novecento riguarda la professionalità docente. Il testo, alla luce di una pedagogia critica aperta alle diverse intersezioni disciplinari, analizza una nuova figura di docente, definendolo docente progettista della formazione nella scuola dell'autonomia. L'indagine storica dei cambiamenti culturali e politici della figura del docente, nell'ambito delle trasformazioni politico-istituzionali della scuola italiana, mette in rilievo una figura di docente con una nuova professionalità. Un docente, quindi, esperto conoscitore delle scienze dell'educazione, del proprio ambito disciplinare, ma soprattutto un attento conoscitore del processo bio-psichico e culturale del soggetto educandus in relazione agli altri soggetti e alla dimensione organizzativa dei saperi essenziali e dell'istituzione scolastica, capace di costruire una piattaforma di competenze a partire dalla scuola, alla luce di una formazione continua sempre in fieri. Non più e non solo, quindi, un docente trasmettitore di conoscenze alla maniera gentiliana, ma un progettista della formazione 'in situazione' specifica e d'incertezza che rappresenta il vero protagonista del sistema democratico della scuola del XXI secolo, in grado di prevedere il disagio in età scolare attraverso la progettazione di interventi formativi differenziati e mirati alla persona, capitale umano, coinvolgendo la scuola, la famiglia e l'extrascuola.

Il docente in Italia tra pedagogia, scuola e società

MULE', PAOLINA
2005

Abstract

Uno dei problemi più significativi, nell'ambito del dibattito pedagogico e della storia culturale e della politica italiana sin dai primi anni del Novecento riguarda la professionalità docente. Il testo, alla luce di una pedagogia critica aperta alle diverse intersezioni disciplinari, analizza una nuova figura di docente, definendolo docente progettista della formazione nella scuola dell'autonomia. L'indagine storica dei cambiamenti culturali e politici della figura del docente, nell'ambito delle trasformazioni politico-istituzionali della scuola italiana, mette in rilievo una figura di docente con una nuova professionalità. Un docente, quindi, esperto conoscitore delle scienze dell'educazione, del proprio ambito disciplinare, ma soprattutto un attento conoscitore del processo bio-psichico e culturale del soggetto educandus in relazione agli altri soggetti e alla dimensione organizzativa dei saperi essenziali e dell'istituzione scolastica, capace di costruire una piattaforma di competenze a partire dalla scuola, alla luce di una formazione continua sempre in fieri. Non più e non solo, quindi, un docente trasmettitore di conoscenze alla maniera gentiliana, ma un progettista della formazione 'in situazione' specifica e d'incertezza che rappresenta il vero protagonista del sistema democratico della scuola del XXI secolo, in grado di prevedere il disagio in età scolare attraverso la progettazione di interventi formativi differenziati e mirati alla persona, capitale umano, coinvolgendo la scuola, la famiglia e l'extrascuola.
88-7346-329-0
Docente; Scuola; Extrascuola; Società; Formazione; Modelli e pratiche
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/105946
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact