L'agriturismo, fenomeno socio-economico, dimostra nell'attuale epoca della globalizzazione il valore della funzione polivalente dell'agricoltura moderna. Potrebbe, inoltre, essere inteso come il fulcro d'integrazione e sinergia fra agricoltura, turismo, ambiente. Esso s'inserisce nel contesto socioeconomico rurale come elemento non sostitutivo ma integrativo dell'assetto preesistente, ovvero tende a valorizzare in chiave turistica risorse ambientali, produttive e culturali già proprie del contesto medesimo, o comunque ad esso strettamente connesse. La Calabria, area studio della presente indagine, è una delle regioni italiane considerata tra quelle "in ritardo di sviluppo", ove il settore turistico ha assunto, nell’ultimo decennio, un’importanza crescente: si è presa coscienza che la naturale vocazione del territorio all’ospitalità vada supportata da un’adeguata attività programmatoria di sviluppo ed un’attenta politica di settore. L'obiettivo del presente lavoro è esaminare l'impatto dell'attuazione delle politiche strutturali comunitarie della programmazione 1994-99 per le aziende agrituristiche calabresi fornendo anche utili indicazioni circa la nuova programmazione 2000-06. Inoltre, si è proceduto ad un'analisi esplorativa finalizzata a fornire una valutazione conoscitiva dell'importanza dell'agriturismo all'interno della regione Calabria.

L'agriturismo e lo sviluppo rurale: un'indagine esplorativa in Calabria

PRIVITERA, DONATELLA STEFANIA
2004

Abstract

L'agriturismo, fenomeno socio-economico, dimostra nell'attuale epoca della globalizzazione il valore della funzione polivalente dell'agricoltura moderna. Potrebbe, inoltre, essere inteso come il fulcro d'integrazione e sinergia fra agricoltura, turismo, ambiente. Esso s'inserisce nel contesto socioeconomico rurale come elemento non sostitutivo ma integrativo dell'assetto preesistente, ovvero tende a valorizzare in chiave turistica risorse ambientali, produttive e culturali già proprie del contesto medesimo, o comunque ad esso strettamente connesse. La Calabria, area studio della presente indagine, è una delle regioni italiane considerata tra quelle "in ritardo di sviluppo", ove il settore turistico ha assunto, nell’ultimo decennio, un’importanza crescente: si è presa coscienza che la naturale vocazione del territorio all’ospitalità vada supportata da un’adeguata attività programmatoria di sviluppo ed un’attenta politica di settore. L'obiettivo del presente lavoro è esaminare l'impatto dell'attuazione delle politiche strutturali comunitarie della programmazione 1994-99 per le aziende agrituristiche calabresi fornendo anche utili indicazioni circa la nuova programmazione 2000-06. Inoltre, si è proceduto ad un'analisi esplorativa finalizzata a fornire una valutazione conoscitiva dell'importanza dell'agriturismo all'interno della regione Calabria.
88-87788-05-7
agriturismo; multifunzionalità; sviluppo rurale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/106149
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact