Le vicende che hanno portato, nel corso dell’Ottocento, all’istituzione di una cattedra di Medicina legale e Polizia medica presso l’Università di Catania rappresentano una tappa significativa di un tragitto lungo e a volte tortuoso di una disciplina importante non soltanto dal punto di vista prettamente scientifico, ma certamente nel complesso iter risolutivo di oscure azioni criminose. Il giro di boa si segna particolarmente negli ultimi anni del secolo XVIII, quando la scienza medico-legale si appropria di uno spazio tutto suo tra le aule universitarie e quelle giudiziarie, consolidando una prassi che, nei fatti, già da tempo poteva dirsi in atto. Il caso siciliano, in tale contesto, presenta delle peculiarità indubbie che lo rendono significativo sotto più di un aspetto analitico, grazie anche a quanto – già nel Cinquecento – avevano fatto Giovanni Filippo Ingrassia e Fortunato Fedeli. L’annullamento del primo concorso alla appena istituita cattedra di Medicina legale e Polizia medica a Catania, nel 1843, rappresenta, poi, un esempio interessante per comprendere misure procedurali ed equilibri spesso instabili nella gestione della vita accademica.

Non havvi scienza che alla Medicina legale possa agguagliarsi. Il primo concorso nel Siculorum Gymnasium (1843-1845)

FRASCA, ELENA
2012

Abstract

Le vicende che hanno portato, nel corso dell’Ottocento, all’istituzione di una cattedra di Medicina legale e Polizia medica presso l’Università di Catania rappresentano una tappa significativa di un tragitto lungo e a volte tortuoso di una disciplina importante non soltanto dal punto di vista prettamente scientifico, ma certamente nel complesso iter risolutivo di oscure azioni criminose. Il giro di boa si segna particolarmente negli ultimi anni del secolo XVIII, quando la scienza medico-legale si appropria di uno spazio tutto suo tra le aule universitarie e quelle giudiziarie, consolidando una prassi che, nei fatti, già da tempo poteva dirsi in atto. Il caso siciliano, in tale contesto, presenta delle peculiarità indubbie che lo rendono significativo sotto più di un aspetto analitico, grazie anche a quanto – già nel Cinquecento – avevano fatto Giovanni Filippo Ingrassia e Fortunato Fedeli. L’annullamento del primo concorso alla appena istituita cattedra di Medicina legale e Polizia medica a Catania, nel 1843, rappresenta, poi, un esempio interessante per comprendere misure procedurali ed equilibri spesso instabili nella gestione della vita accademica.
978-8866-000-525
Medicina; Università; Docenza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/106842
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact