Platonism is the sole theoretical “background” of latin-speaking philosophy between fourth and twelfth century. Such “scenery” includes, and is confused with, the Aristotelian, Stoic and Neopythagorean elements that the sources of medieval thought transmit to latin learned circles, in accordance with the forms of the Neoplatonic usage of the classical and hellenistic philosophical tradition. The purpose of this paper is to point out, in the light of texts and issues that are representative of the “early” (sixth to tenth centuries) and “halfway” (eleventh and twelfth centuries) latin medieval philosophical tradition, the changes in the late antique model of philosophy as science of being and in the relationship between this science and mystical theology, linking this movement of ideas to the civil and religious contexts and to the knowledge of new philosophical texts, as, even though Plato’s dialogues aren’t known, said contexts and knowledge allow to use both his image and some ideas that are indirectly related to him in current culture.

Il platonismo è l’esclusivo “sfondo” teoretico della cultura filosofica di lingua latina tra il IV secolo e il XII, “scenario” che comprende, e si confonde con, gli elementi aristotelici, stoici e neopitagorici che le fonti del pensiero medievale trasmettono agli ambienti colti latini secondo le forme dell’uso neoplatonico della tradizione filosofica classica ed ellenistica. Scopo di questo lavoro è evidenziare, alla luce di testi e problematiche rappresentativi della produzione culturale del medioevo latino “alto” (secc. VI-X) e “centrale” (secc. XI-XII), le trasformazioni del modello tardoantico di filosofia come scienza dell’essere e del rapporto tra quest’ultima e la teologia mistica, collegando tale movimento delle idee ai con- testi, civili e religiosi, e alla crescita della biblioteca filosofica, che, a fronte di una scarsa conoscenza diretta dei dialoghi di Platone, consentono di usare le idee che indirettamente sono a lui riferite e la sua immagine in funzione dell’attualità culturale.

Platone latino. Forme di teoresi nel medioevo "alto" e "centrale"

MARTELLO, Concetto
2013

Abstract

Il platonismo è l’esclusivo “sfondo” teoretico della cultura filosofica di lingua latina tra il IV secolo e il XII, “scenario” che comprende, e si confonde con, gli elementi aristotelici, stoici e neopitagorici che le fonti del pensiero medievale trasmettono agli ambienti colti latini secondo le forme dell’uso neoplatonico della tradizione filosofica classica ed ellenistica. Scopo di questo lavoro è evidenziare, alla luce di testi e problematiche rappresentativi della produzione culturale del medioevo latino “alto” (secc. VI-X) e “centrale” (secc. XI-XII), le trasformazioni del modello tardoantico di filosofia come scienza dell’essere e del rapporto tra quest’ultima e la teologia mistica, collegando tale movimento delle idee ai con- testi, civili e religiosi, e alla crescita della biblioteca filosofica, che, a fronte di una scarsa conoscenza diretta dei dialoghi di Platone, consentono di usare le idee che indirettamente sono a lui riferite e la sua immagine in funzione dell’attualità culturale.
978-3-89665-618-6
Platonism is the sole theoretical “background” of latin-speaking philosophy between fourth and twelfth century. Such “scenery” includes, and is confused with, the Aristotelian, Stoic and Neopythagorean elements that the sources of medieval thought transmit to latin learned circles, in accordance with the forms of the Neoplatonic usage of the classical and hellenistic philosophical tradition. The purpose of this paper is to point out, in the light of texts and issues that are representative of the “early” (sixth to tenth centuries) and “halfway” (eleventh and twelfth centuries) latin medieval philosophical tradition, the changes in the late antique model of philosophy as science of being and in the relationship between this science and mystical theology, linking this movement of ideas to the civil and religious contexts and to the knowledge of new philosophical texts, as, even though Plato’s dialogues aren’t known, said contexts and knowledge allow to use both his image and some ideas that are indirectly related to him in current culture.
Ragione; Cosmologia; Psicologia; Reason; Cosmology; Psychology
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/107772
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact