The entomopathogenic nematodes (EPN) belonging to the genera Steinernema and Heterorhabditis are obligate and lethal parasites of insects; for this reason they are employed with success all over the world as biocides against numerous species of insect pests of crops. Recently the Nematology research group of the University of Catania has started a screening of the EPN present in Sicily, particularly in coastal and forest environments, with the aim of studying their biodiversity. Sampling aimed at the screening of EPN species or strains autochthonous of eastern Sicily has been made with standard methodology (according to Bedding and Akhurst 1975), by means of larvae of the bite insect Galleria mellonella. The isolates have been identified both with molecular (ITS1, ITS2 sequences) and morphological approach. 35 isolates of EPN have been identified; 9 of them belong to Heterorhabditis and 26 to Steinernema; among the latter a species new for the science, found so far only in Sicily, and two strains of Steinernema feltiae: ESA (at Sant’Alfio, Etna) and EPC (at Pietracannone, Etna) which show interesting characteristics for applicative purposes: both strains reproduce easily, survive longly in laboratory and maintain their virulence for long periods. In conclusion, in Sicily there is a great variety of strains and species of EPN; such biodiversity, which can have a significant applicative fallout since the autochthonous strains have always showed to be more effective than the standard commercial ones, deserves to be preserved, also from practices of biological agriculture which introduces commercial strains of EPN produced by biofarms. We consider it important, in the meantime, to go on with the screening of autochthonous EPN in Sicily and to investigate on the practical possibility of preserving and using such strains in our crops instead of the industrial ones.

I Nematodi Entomopatogeni (EPN) dei generi Steinernema e Heterorhabditis sono parassiti obbligati e letali di insetti; da parecchi anni vengono utilizzati in tutto il mondo, con ottimi risultati, come bioinsetticidi contro numerosi insetti parassiti di colture. In questi ultimi anni il gruppo di Nematologia dell’Università di Catania ha intrapreso uno screaning degli EPN in Sicilia, in particolare in zone costiere e boschive, allo scopo di conoscerne la biodiversità. Sono stati effettuati campionamenti con metodologia standardizzata (tecnica di Bedding e Akhurst, 1975) con l’utilizzo di larve dell’insetto esca Galleria mellonella, per la ricerca di specie e ceppi autoctoni della Sicilia orientale. I ceppi sono stati determinati sia con approccio molecolare (studio di sequenze ITS1, ITS2), che morfologico. Sono stati così isolati 35 ceppi di EPN di cui 9 appartenenti al genere Heterorhabditis e 26 al genere Steinernema, tra cui una specie nuova rinvenuta finora solo in Sicilia. Tra i ceppi di Steinernema, gli isolati di Steinernema feltiae ESA ed EPC, ritrovati in castagneti, il primo in località Sant’Alfio (CT) e il secondo in località Pietracannone (CT), presentano caratteristiche interessanti quali facilità di riproduzione, lunga capacità di sopravvivenza in laboratorio, conservazione delle capacità infettive a lungo termine. In conclusione, il territorio siciliano ha dimostrato di possedere una grande varietà di ceppi e specie di EPN; tale biodiversità, che può avere importanti ricadute applicative, va sicuramente salvaguardata anche da pratiche di agricoltura biologica che utilizzano ceppi di EPN provenienti da biofabbriche. Riteniamo quindi importante continuare lo screening di ceppi autoctoni di EPN in Sicilia e ragionare sui possibili metodi per conservare e utilizzare questi ceppi in alternativa a quelli industriali.

Biodiversità di nematodi entomopatogeni autoctoni siciliani e loro utilizzo nel controllo biologico di insetti fitoparassiti

Leone D;CLAUSI, MIRELLA;RAPPAZZO, Giancarlo;
2011

Abstract

I Nematodi Entomopatogeni (EPN) dei generi Steinernema e Heterorhabditis sono parassiti obbligati e letali di insetti; da parecchi anni vengono utilizzati in tutto il mondo, con ottimi risultati, come bioinsetticidi contro numerosi insetti parassiti di colture. In questi ultimi anni il gruppo di Nematologia dell’Università di Catania ha intrapreso uno screaning degli EPN in Sicilia, in particolare in zone costiere e boschive, allo scopo di conoscerne la biodiversità. Sono stati effettuati campionamenti con metodologia standardizzata (tecnica di Bedding e Akhurst, 1975) con l’utilizzo di larve dell’insetto esca Galleria mellonella, per la ricerca di specie e ceppi autoctoni della Sicilia orientale. I ceppi sono stati determinati sia con approccio molecolare (studio di sequenze ITS1, ITS2), che morfologico. Sono stati così isolati 35 ceppi di EPN di cui 9 appartenenti al genere Heterorhabditis e 26 al genere Steinernema, tra cui una specie nuova rinvenuta finora solo in Sicilia. Tra i ceppi di Steinernema, gli isolati di Steinernema feltiae ESA ed EPC, ritrovati in castagneti, il primo in località Sant’Alfio (CT) e il secondo in località Pietracannone (CT), presentano caratteristiche interessanti quali facilità di riproduzione, lunga capacità di sopravvivenza in laboratorio, conservazione delle capacità infettive a lungo termine. In conclusione, il territorio siciliano ha dimostrato di possedere una grande varietà di ceppi e specie di EPN; tale biodiversità, che può avere importanti ricadute applicative, va sicuramente salvaguardata anche da pratiche di agricoltura biologica che utilizzano ceppi di EPN provenienti da biofabbriche. Riteniamo quindi importante continuare lo screening di ceppi autoctoni di EPN in Sicilia e ragionare sui possibili metodi per conservare e utilizzare questi ceppi in alternativa a quelli industriali.
978-88-8286-250-3
The entomopathogenic nematodes (EPN) belonging to the genera Steinernema and Heterorhabditis are obligate and lethal parasites of insects; for this reason they are employed with success all over the world as biocides against numerous species of insect pests of crops. Recently the Nematology research group of the University of Catania has started a screening of the EPN present in Sicily, particularly in coastal and forest environments, with the aim of studying their biodiversity. Sampling aimed at the screening of EPN species or strains autochthonous of eastern Sicily has been made with standard methodology (according to Bedding and Akhurst 1975), by means of larvae of the bite insect Galleria mellonella. The isolates have been identified both with molecular (ITS1, ITS2 sequences) and morphological approach. 35 isolates of EPN have been identified; 9 of them belong to Heterorhabditis and 26 to Steinernema; among the latter a species new for the science, found so far only in Sicily, and two strains of Steinernema feltiae: ESA (at Sant’Alfio, Etna) and EPC (at Pietracannone, Etna) which show interesting characteristics for applicative purposes: both strains reproduce easily, survive longly in laboratory and maintain their virulence for long periods. In conclusion, in Sicily there is a great variety of strains and species of EPN; such biodiversity, which can have a significant applicative fallout since the autochthonous strains have always showed to be more effective than the standard commercial ones, deserves to be preserved, also from practices of biological agriculture which introduces commercial strains of EPN produced by biofarms. We consider it important, in the meantime, to go on with the screening of autochthonous EPN in Sicily and to investigate on the practical possibility of preserving and using such strains in our crops instead of the industrial ones.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/110869
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact