"Filosofia, scienza, letteratura: un dialogo possibile?"