Intervista a David Bond, in occasione del sessantesimo anniversario della rivista Ibla