Fecondazione in vitro, la tecnologia aiuta