I contributi raccolti nel presente volume sono stati presentati al primo seminario della ricerca PRIN 2007, presso la facoltà di ingegneria dell’Università di Bologna. Essi testimoniano i risultati fino ad allora conseguiti dalle varie unità di ricerca relativamente agli obiettivi che ciascuna si era proposta di raggiungere. Per l’unità di Catania la prima fase della ricerca ha affrontato diversi aspetti della sostenibilità ambientale di oggetti edilizi; da una parte si sono ricercate le soluzioni per la climatizzazione naturale di architetture spontanee e dall’altra si è avviata la sperimentazione di materiali innovativi per la schermatura dai Campi Elettromagnetici (CEM) con la utilizzazione di materiali poveri. Rispetto alla climatizzazione naturale di architetture spontanee è stata effettuata una approfondita analisi dello stato dell’arte inerente l’individuazione di modelli e soluzioni per la climatizzazione naturale. Sono state individuate le varie soluzioni adottate nelle diverse culture costruttive bioclimatiche, nell’area mediterranea per il raffrescamento e nell’area nord europea per il riscaldamento. I sistemi e le soluzioni di climatizzazione naturale sono stati elaborati in modo da ridurli a modelli progettuali che analizzano le strategie di raffrescamento e riscaldamento passivo, individuando per ognuno di questi il principio di funzionamento e le caratteristiche costruttive. La sperimentazione di materiali innovativi per la schermatura dai CEM ha prioritariamente analizzato presenza e origine negli organismi edilizi in rapporto ai tipi prevalentemente presenti nei contesti costruiti verificando come ogni unità edilizia è influenzata anche da quelle vicine e confinanti. Lo studio Materiali innovativi per la schermatura dai CEM negli edifici mette in evidenza che la principale causa dei CEM negli alloggi dipende dalla assoluta permeabilità ad essi degli elementi di fabbrica Dell’involucro esterno e di quelli che suddividono lo spazio interno. Sono state effettuate prove di laboratorio su campioni di intonaco opportunamente additi vati al fine di misurarne la capacità di riduzione dei CEM all’attraversamento. I risultati ottenuti sono ampiamente confortanti e idonei a garantirne il non superamento dai valori massimi di precauzione.

Materiali e procedimenti innovativi per la sostenibilità in edilizia

FIANCHINO, Corrado;SCIUTO, Gaetano Antonio
2009

Abstract

I contributi raccolti nel presente volume sono stati presentati al primo seminario della ricerca PRIN 2007, presso la facoltà di ingegneria dell’Università di Bologna. Essi testimoniano i risultati fino ad allora conseguiti dalle varie unità di ricerca relativamente agli obiettivi che ciascuna si era proposta di raggiungere. Per l’unità di Catania la prima fase della ricerca ha affrontato diversi aspetti della sostenibilità ambientale di oggetti edilizi; da una parte si sono ricercate le soluzioni per la climatizzazione naturale di architetture spontanee e dall’altra si è avviata la sperimentazione di materiali innovativi per la schermatura dai Campi Elettromagnetici (CEM) con la utilizzazione di materiali poveri. Rispetto alla climatizzazione naturale di architetture spontanee è stata effettuata una approfondita analisi dello stato dell’arte inerente l’individuazione di modelli e soluzioni per la climatizzazione naturale. Sono state individuate le varie soluzioni adottate nelle diverse culture costruttive bioclimatiche, nell’area mediterranea per il raffrescamento e nell’area nord europea per il riscaldamento. I sistemi e le soluzioni di climatizzazione naturale sono stati elaborati in modo da ridurli a modelli progettuali che analizzano le strategie di raffrescamento e riscaldamento passivo, individuando per ognuno di questi il principio di funzionamento e le caratteristiche costruttive. La sperimentazione di materiali innovativi per la schermatura dai CEM ha prioritariamente analizzato presenza e origine negli organismi edilizi in rapporto ai tipi prevalentemente presenti nei contesti costruiti verificando come ogni unità edilizia è influenzata anche da quelle vicine e confinanti. Lo studio Materiali innovativi per la schermatura dai CEM negli edifici mette in evidenza che la principale causa dei CEM negli alloggi dipende dalla assoluta permeabilità ad essi degli elementi di fabbrica Dell’involucro esterno e di quelli che suddividono lo spazio interno. Sono state effettuate prove di laboratorio su campioni di intonaco opportunamente additi vati al fine di misurarne la capacità di riduzione dei CEM all’attraversamento. I risultati ottenuti sono ampiamente confortanti e idonei a garantirne il non superamento dai valori massimi di precauzione.
978-88-96542-02-6
Modelli progettuali; Innovazione; Sostenibilità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/113930
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact