Nuovi mezzi di comunicazione e identità: omologazione o diversità?