Che tipo di collocazione assumono gli studi antropologici in un’epoca come l’attuale in cui si sono indebolite non solo le separazioni disciplinari tra quelle che, con una terminologia diltheiana ancora in uso in molti ambienti accademici, vengono denominate “scienze dell’uomo” (per distinguerle dalle cosiddette “scienze della natura”), ma anche i confini teorici e metodologici interni all’ambito più circoscritto degli studi culturali? Come collocare il “dove” e il “come” dell’antropologia in modo che il suo sguardo sia in grado di seguire e interpretare le nuove forme che la contaminazione e la differenza culturale assumono negli spazi sempre più interconnessi della nostra contemporaneità? Ecco alcune delle domande da cui prende le mosse l’operazione epistemologica che da fondamento a questo numero iniziale dei Quaderni del CE.R.CO., frutto delle riflessioni che hanno animato, nei primi anni della sua attività, la Scuola di Dottorato del Centro di Ricerca sull’Antropologia e l’Epistemologia della Complessità dell’Università degli Studi di Bergamo.

Dislocare l'antropologia. Connessioni disciplinari e nuovi spazi epistemologici

BENADUSI, Mara
2006

Abstract

Che tipo di collocazione assumono gli studi antropologici in un’epoca come l’attuale in cui si sono indebolite non solo le separazioni disciplinari tra quelle che, con una terminologia diltheiana ancora in uso in molti ambienti accademici, vengono denominate “scienze dell’uomo” (per distinguerle dalle cosiddette “scienze della natura”), ma anche i confini teorici e metodologici interni all’ambito più circoscritto degli studi culturali? Come collocare il “dove” e il “come” dell’antropologia in modo che il suo sguardo sia in grado di seguire e interpretare le nuove forme che la contaminazione e la differenza culturale assumono negli spazi sempre più interconnessi della nostra contemporaneità? Ecco alcune delle domande da cui prende le mosse l’operazione epistemologica che da fondamento a questo numero iniziale dei Quaderni del CE.R.CO., frutto delle riflessioni che hanno animato, nei primi anni della sua attività, la Scuola di Dottorato del Centro di Ricerca sull’Antropologia e l’Epistemologia della Complessità dell’Università degli Studi di Bergamo.
88-8049-258-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/117724
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact