Medici e ateneo. L'onda lunga del potere