Il volume raccoglie e presenta i primi risultati raggiunti dai componenti del gruppo di ricerca nell’àmbito del progetto FIR 2014 (Finanziamento della Ricerca), intitolato Miti, credenze e religioni in area mediterranea e ispano-americana.Il progetto mira ad indagare l’evoluzione temporale e la diffusione spaziale di un vasto, articolato e variegato fenomeno culturale. Alcuni saggi analizzano, infatti, da una prospettiva diacronica ¬– che va dall’epoca romano-imperiale agli anni dell’impero di Carlo V e Filippo II –, modalità e scopi con i quali il potere politico si è servito del mito e della religione per mettere a punto raffinate ed efficaci strategie di governo.Altri contributi vertono sulle influenze esercitate da miti e credenze sia sullo spazio letterario di area greco-balcanica, caratterizzato dalla persistenza di motivi arcaici, omerici e tragici, sia sulla produzione narrativa in lingua spagnola, nelle sue varianti peninsulare e latinoamericana, quest’ultima connotata da fenomeni di sostrato culturale, che hanno dato luogo a sincretismi e pluralismi religiosi.I lavori qui pubblicati, nel loro complesso, offrono dunque la panoramica del delicato rapporto fra politica e letteratura da una parte, e miti, credenze e religioni dall’altra, in una duplice prospettiva: temporale, dall’impero di Roma alla Sicilia del XVI secolo, e spaziale, dal bacino del Mediterraneo all’Europa centrale e settentrionale, fino al Nuovo Mondo.All’approccio interdisciplinare del progetto desidera richiamarsi anche l’immagine scelta per la copertina del volume, un olio su tela di Bartolomeo Bimbi (1648-1729), raffigurante un gallo, animale spesso associato al sole, in quanto guardiano “che tutto vede”, ma anche all’episodio evangelico del “canto all’alba”, all’offerta al diavolo narrata nel folclore moderno dell’Europa centrale e persino ad uno dei simboli della Santería cubana. L’indagine, ancora in fieri, si propone di pervenire a ulteriori risultati che saranno illustrati dai membri del gruppo di ricerca, nel corso di un Convegno – fissato per la primavera del 2016 – al quale prenderanno parte altri studiosi, ai fini di un confronto produttivo sull’argomento.

Religione e potere, miti e folclore, sostrati e sincretismi. Fra antico e moderno, dal Mediterraneo al Nuovo Mondo

G. Arena;S. Costanzo
2015

Abstract

Il volume raccoglie e presenta i primi risultati raggiunti dai componenti del gruppo di ricerca nell’àmbito del progetto FIR 2014 (Finanziamento della Ricerca), intitolato Miti, credenze e religioni in area mediterranea e ispano-americana.Il progetto mira ad indagare l’evoluzione temporale e la diffusione spaziale di un vasto, articolato e variegato fenomeno culturale. Alcuni saggi analizzano, infatti, da una prospettiva diacronica ¬– che va dall’epoca romano-imperiale agli anni dell’impero di Carlo V e Filippo II –, modalità e scopi con i quali il potere politico si è servito del mito e della religione per mettere a punto raffinate ed efficaci strategie di governo.Altri contributi vertono sulle influenze esercitate da miti e credenze sia sullo spazio letterario di area greco-balcanica, caratterizzato dalla persistenza di motivi arcaici, omerici e tragici, sia sulla produzione narrativa in lingua spagnola, nelle sue varianti peninsulare e latinoamericana, quest’ultima connotata da fenomeni di sostrato culturale, che hanno dato luogo a sincretismi e pluralismi religiosi.I lavori qui pubblicati, nel loro complesso, offrono dunque la panoramica del delicato rapporto fra politica e letteratura da una parte, e miti, credenze e religioni dall’altra, in una duplice prospettiva: temporale, dall’impero di Roma alla Sicilia del XVI secolo, e spaziale, dal bacino del Mediterraneo all’Europa centrale e settentrionale, fino al Nuovo Mondo.All’approccio interdisciplinare del progetto desidera richiamarsi anche l’immagine scelta per la copertina del volume, un olio su tela di Bartolomeo Bimbi (1648-1729), raffigurante un gallo, animale spesso associato al sole, in quanto guardiano “che tutto vede”, ma anche all’episodio evangelico del “canto all’alba”, all’offerta al diavolo narrata nel folclore moderno dell’Europa centrale e persino ad uno dei simboli della Santería cubana. L’indagine, ancora in fieri, si propone di pervenire a ulteriori risultati che saranno illustrati dai membri del gruppo di ricerca, nel corso di un Convegno – fissato per la primavera del 2016 – al quale prenderanno parte altri studiosi, ai fini di un confronto produttivo sull’argomento.
978-88-86897-82-2
Miti; Credenze; Religioni; Mediterraneo; Area ispano-americana
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Religione e potere, miti e folclore, sostrati e sincretismi - completo.pdf

non disponibili

Dimensione 2.9 MB
Formato Adobe PDF
2.9 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/118129
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact