“Opera d’arte totale”, ecco il vero disegno