Hera e Demetra a Gela. La continuità del culto