Obiettivo: Nell’ambito della patologia recessiva sono molte le procedure chirurgiche che consentono la copertura delle esposizioni radicolari al fine di risolvere non solo i problemi estetici ma anche l'ipersensibilità dentinale e le eventuali carie radicolari. Materiali e Metodi: L'obiettivo di questo studio è quello di confrontare, mediante valutazione clinico comparativa a 24 mesi, la tecnica bilaminare e la tecnica del lembo a riposizionamento coronalmente. Risultati: I risultati indicano come i due approcci chirurgici siano entrambi efficaci per la ricopertura delle recessioni gengivali. Tuttavia si ha una minore incidenza di recidiva allorquando viene usata la tecnica bilaminare rispetto al lembo riposizionato coronalmente. Discussione e Conclusioni: La minor incidenza di recidive nei casi trattati con innesti bilaminari sembra essere dovuta all’aumento quantitativo e qualitativo di tessuto che si ottiene. Questa tecnica offre dunque una così una maggior predicibilità a lungo termine.

VALUTAZIONE COMPARATIVA SULL’INCIDENZA DELLA RECIDIVA DOPO L’UTILIZZO DI LEMBI A RIPOSIZIONAMENTO CORONALE E INNESTI DI CONNETTIVO NELLA PATOLOGIA RECESSIVA

Isola Gaetano
Writing – Review & Editing
2009

Abstract

Obiettivo: Nell’ambito della patologia recessiva sono molte le procedure chirurgiche che consentono la copertura delle esposizioni radicolari al fine di risolvere non solo i problemi estetici ma anche l'ipersensibilità dentinale e le eventuali carie radicolari. Materiali e Metodi: L'obiettivo di questo studio è quello di confrontare, mediante valutazione clinico comparativa a 24 mesi, la tecnica bilaminare e la tecnica del lembo a riposizionamento coronalmente. Risultati: I risultati indicano come i due approcci chirurgici siano entrambi efficaci per la ricopertura delle recessioni gengivali. Tuttavia si ha una minore incidenza di recidiva allorquando viene usata la tecnica bilaminare rispetto al lembo riposizionato coronalmente. Discussione e Conclusioni: La minor incidenza di recidive nei casi trattati con innesti bilaminari sembra essere dovuta all’aumento quantitativo e qualitativo di tessuto che si ottiene. Questa tecnica offre dunque una così una maggior predicibilità a lungo termine.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/355417
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact