This study describes a combined approach to determine actual evapotranspiration (ET) fluxes in a deficit irrigated orchard in Sicily, Italy. Different ET models mostly based on satellite data (i.e., surface energy balance models: one source 1S - two source 2S, and vegetation indexes, VI, derived crop coefficient model) were compared with direct ET measurements obtained in situ by the Eddy Covariance (EC) technique. Results of the comparisons show a general overestimation of the latent heat flux (or ET) by the satellite models respect to the direct ETEC data. This discrepancy can be the consequence of the deficit irrigation regimes (i.e. ranging from a minimum reduction of about 15% to a maximum of 45% of crop ET) applied at the experimental orange orchard, which may have caused a high source of sensible heat flux, driven by the temperature gradient between plant canopy-atmosphere continuum.

Lo studio descrive l’applicazione di un approccio combinato atto alla determinazione dei flussi di evapotraspirazione (ET) in un agrumeto irrigato in condizioni di deficit idrico in Sicilia (Italia). Diversi modelli di stima di ET, basati principalmente su dati satellitari (modelli di bilancio energetico superficiale: mono-dimensionale 1S e bi-dimensionale 2S, e un modello basato sulla determinazione del coefficiente colturale attraverso indici di vegetazione, VI), sono stati confrontati con le misurazioni dirette di ET ottenute in situ mediante la tecnica Eddy Covariance (EC). I risultati dei confronti mostrano una sovrastima generale del flusso di calore latente (o ET) da parte dei modelli satellitari rispetto alle misure dirette da EC. Tale discrepanza è principalmente legata all’instaurarsi di condizioni microclimatiche di tipo avvettivo, dovute all’adozione dei regimi di irrigazione deficitaria (che impongono riduzione idrica dal 15 al 45% dell’ET colturale), con incrementi di calore sensibile ed un elevato gradiente di temperatura nel continuum vegetazione-atmosfera

Flussi di evapotraspirazione in un agrumeto irrigato in condizioni di deficit idrico

S. Consoli;D. Vanella;G. Cirelli;S. Barbagallo
2019

Abstract

Lo studio descrive l’applicazione di un approccio combinato atto alla determinazione dei flussi di evapotraspirazione (ET) in un agrumeto irrigato in condizioni di deficit idrico in Sicilia (Italia). Diversi modelli di stima di ET, basati principalmente su dati satellitari (modelli di bilancio energetico superficiale: mono-dimensionale 1S e bi-dimensionale 2S, e un modello basato sulla determinazione del coefficiente colturale attraverso indici di vegetazione, VI), sono stati confrontati con le misurazioni dirette di ET ottenute in situ mediante la tecnica Eddy Covariance (EC). I risultati dei confronti mostrano una sovrastima generale del flusso di calore latente (o ET) da parte dei modelli satellitari rispetto alle misure dirette da EC. Tale discrepanza è principalmente legata all’instaurarsi di condizioni microclimatiche di tipo avvettivo, dovute all’adozione dei regimi di irrigazione deficitaria (che impongono riduzione idrica dal 15 al 45% dell’ET colturale), con incrementi di calore sensibile ed un elevato gradiente di temperatura nel continuum vegetazione-atmosfera
978-88-97181-68-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/373382
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact