Da più di un decennio il territorio siciliano è oggetto di studio per rilevare la presenza di Nematodi entomopatogeni. Nell’articolo: “Biodiversity of entomopathogenic nematodes in Italy” (Tarasco et al. 2014), gli autori segnalano dalla Puglia, regione in cui sono stati fatti il maggior numero di campionamenti, la presenza di 68 ceppi positivi appartenenti a 6 diverse specie e dalla Sicilia 31 ceppi positivi appartenenti anche in questo caso a 6 specie diverse, questo dato sembra dimostrare una maggiore biodiversità del territorio siciliano. Delle 6 specie segnalate in Sicilia 3 sono presenti nel territorio etneo, e tra queste una è una specie endemica e una è stata segnalata, in Italia, solo sulle Alpi. Da quella data ulteriori campionamenti sono stati effettuati nel territorio siciliano e in specifico in numerosi boschi dei Nebrodi e nel territorio Etneo. Mentre i campioni dei Nebrodi hanno dato tutti esito negativo, i dati del territorio etneo si sono arricchiti di nuove specie e nuovi ceppi. Ciò dimostra l’esistenza di una biodiversità della fauna a EPN dell’Etna particolarmente ricca, spiegabile solo in parte con la tipologia di suolo. In questo studio vengono riportati i dati dei nuovi ceppi e delle specie fino a ora non segnalate in questo territorio.

La biodiversità dei Nematodi entomopatogeni nel territorio etneo

M. Clausi;D. Leone;G. Rappazzo;M. T. Vinciguerra
2019

Abstract

Da più di un decennio il territorio siciliano è oggetto di studio per rilevare la presenza di Nematodi entomopatogeni. Nell’articolo: “Biodiversity of entomopathogenic nematodes in Italy” (Tarasco et al. 2014), gli autori segnalano dalla Puglia, regione in cui sono stati fatti il maggior numero di campionamenti, la presenza di 68 ceppi positivi appartenenti a 6 diverse specie e dalla Sicilia 31 ceppi positivi appartenenti anche in questo caso a 6 specie diverse, questo dato sembra dimostrare una maggiore biodiversità del territorio siciliano. Delle 6 specie segnalate in Sicilia 3 sono presenti nel territorio etneo, e tra queste una è una specie endemica e una è stata segnalata, in Italia, solo sulle Alpi. Da quella data ulteriori campionamenti sono stati effettuati nel territorio siciliano e in specifico in numerosi boschi dei Nebrodi e nel territorio Etneo. Mentre i campioni dei Nebrodi hanno dato tutti esito negativo, i dati del territorio etneo si sono arricchiti di nuove specie e nuovi ceppi. Ciò dimostra l’esistenza di una biodiversità della fauna a EPN dell’Etna particolarmente ricca, spiegabile solo in parte con la tipologia di suolo. In questo studio vengono riportati i dati dei nuovi ceppi e delle specie fino a ora non segnalate in questo territorio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/374565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact