Introduzione Le microplastiche (MPs) rappresentano una minaccia sia per l'ambiente che per la salute umana. In assenza, fino ad oggi, di un metodo ufficiale che consenta il dosaggio di tutte le MPs con diametri inferiori a 10 µm, non è stato possibile stimare l’esposizione esatta a tali contaminanti. Obiettivi Scopo del nostro studio, pertanto, è stato stimare, attraverso l’Estimated Daily Intake (EDI), l’esposizione alle MPs di adulti e bambini tunisini attraverso il consumo di prodotti ittici del Mediterraneo della costa tunisina. Metodi Il metodo applicato è stato brevettato a livello nazionale e internazionale. Il codice della richiesta presentata di estensione del brevetto internazionale in diversi paesi del mondo è PCT / IB2019 / 051838 del 7/03/2019, abbinato al brevetto italiano numero 102018000003337 del 7 marzo 2018. I campioni di muscolo di triglia e di sogliola e di mitili raccolti nelle coste tunisine, in seguito a mineralizzazione acida, sono stati centrifugati per sedimentare le particelle “p” aventi ρ>1 g/cm3. L’estratto è stato disperso in stubs metallici. Infine, l'identificazione, il conteggio e la misura dei diametri delle particelle è stata effettuata mediante SEM-EDX. L’Estimated Daily Intake è stato calcolato come EDI=C*IR/BW.Conclusioni Le concentrazioni di MPs (p/g) rilevate nei prodotti ittici sono più elevate rispetto ai dati presenti in Letteratura, data l’estrazione e l’analisi anche della frazione più piccola di particelle. La sogliola è quella maggiormente contaminata e con le dimensioni di MPs maggiori. I mitili, invece, sono quelli con il minor numero di MPs ma dal diametro più piccolo. Dato che, il maggiore intake di MPs deriva dall’assunzione della sogliola, è presumibile che aumenti in funzione della taglia della specie. L’esposizione dovuta al consumo di mitili appare molto modesta. Per una migliore comprensione dell’entità dell’intake in relazione alle specie è però necessario aumentare sia il numero di specie che il numero di repliche per ciascuna di esse.

Estimated Daily Intakes di microplastiche (<10um) per l'adulto e il bambino attraverso ingestione di prodotti ittici del Mediterraneo

Pietro Zuccarello;Gea Oliveri Conti;Ilenia Nicolosi;Claudia Favara;Maria Fiore;Chiara Copat;Margherita Ferrante
2019

Abstract

Introduzione Le microplastiche (MPs) rappresentano una minaccia sia per l'ambiente che per la salute umana. In assenza, fino ad oggi, di un metodo ufficiale che consenta il dosaggio di tutte le MPs con diametri inferiori a 10 µm, non è stato possibile stimare l’esposizione esatta a tali contaminanti. Obiettivi Scopo del nostro studio, pertanto, è stato stimare, attraverso l’Estimated Daily Intake (EDI), l’esposizione alle MPs di adulti e bambini tunisini attraverso il consumo di prodotti ittici del Mediterraneo della costa tunisina. Metodi Il metodo applicato è stato brevettato a livello nazionale e internazionale. Il codice della richiesta presentata di estensione del brevetto internazionale in diversi paesi del mondo è PCT / IB2019 / 051838 del 7/03/2019, abbinato al brevetto italiano numero 102018000003337 del 7 marzo 2018. I campioni di muscolo di triglia e di sogliola e di mitili raccolti nelle coste tunisine, in seguito a mineralizzazione acida, sono stati centrifugati per sedimentare le particelle “p” aventi ρ>1 g/cm3. L’estratto è stato disperso in stubs metallici. Infine, l'identificazione, il conteggio e la misura dei diametri delle particelle è stata effettuata mediante SEM-EDX. L’Estimated Daily Intake è stato calcolato come EDI=C*IR/BW.Conclusioni Le concentrazioni di MPs (p/g) rilevate nei prodotti ittici sono più elevate rispetto ai dati presenti in Letteratura, data l’estrazione e l’analisi anche della frazione più piccola di particelle. La sogliola è quella maggiormente contaminata e con le dimensioni di MPs maggiori. I mitili, invece, sono quelli con il minor numero di MPs ma dal diametro più piccolo. Dato che, il maggiore intake di MPs deriva dall’assunzione della sogliola, è presumibile che aumenti in funzione della taglia della specie. L’esposizione dovuta al consumo di mitili appare molto modesta. Per una migliore comprensione dell’entità dell’intake in relazione alle specie è però necessario aumentare sia il numero di specie che il numero di repliche per ciascuna di esse.
Microplastics, prodotti ittici, Mediterraneo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/375258
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact