Introduzione Le microplastiche (MPs) hanno assunto una notevole importanza come contaminanti e, data la loro presenza ubiquitaria, esse rappresentano una potenziale minaccia sia per l'ambiente che per la salute umana. Non esistendo dati quantitativi di esposizione alle MPs (<10 μm) e dunque suscettibili di compartimentalizzazione tissutale, non è stato possibile fino ad oggi studiarne il ruolo patogenetico. Obiettivi Scopo del nostro studio, pertanto, è stato indagare attraverso un nuovo metodo brevettato la presenza di MPs (<10 μm) in acque minerali nazionali in bottiglia PET, e in alcuni frutti (mele) e verdure (lattughe) di varia origine ma prime per consumi a livello nazionale tra i vegetali, per stimare gli EDIs (Estimated Daily Intakes) per adulti e bambini. Metodi Il metodo applicato è stato brevettato a livello nazionale e internazionale. Il codice della richiesta presentata di estensione del brevetto internazionale in diversi paesi del mondo è PCT / IB2019 / 051838 del 7/03/2019, abbinato al brevetto italiano numero 102018000003337 del 7 marzo 2018. I campioni essiccati sono stati mineralizzati, poi è seguita la sedimentazione delle particelle “p” (?>1 g/cm3) e la loro dispersione su stub. Infine, l'identificazione, il conteggio e misurazione dei diametri delle particelle è stata effettuata mediante SEM-EDX. Risultati Le MPs sono state rilevate in tutti i campioni vegetali saggiati (n=18) e nelle acque minerali (n=30). Nelle mele e lattughe sono state conteggiate rispettivamente 8.2E+04 p/grumido e 4.7E+04 p/grumido di MPs con diametri mediani di 3.04 μm e 2.2 μm rispettivamente. Per le mele gli EDIs sono stati di 6.4E+04 p/Kg-BW/day e di 14.3E+04 p/Kg-BW/day rispettivamente per l’adulto e il bambino. Per la lattuga gli EDI sono stati 5.2E+03 p/Kg-BW/day e 11.7E+03 p/Kg-BW/day rispettivamente per l’adulto e il bambino. Nelle acque minerali sono state conteggiate 5.42E+07 p/L di MPs. Il diametro medio principale delle MPs rilevate è di 2,44 ?m. Le EDIs per le acque minerali sono state per adulti e bambini rispettivamente di 1.5E+06 p/kg-BW/day e 3.4E+06 p/kg-BW/day. Conclusioni Le quantità di MPs (p/g) rilevate nei vegetali e nelle acque minerali (p/L) sono piuttosto elevate e rappresentano i primi dati in letteratura di misurazione in alimenti. Le mele appaiono più contaminate rispetto alle lattughe, ed è evidente come il bambino sia molto più esposto dell’adulto per entrambe le matrici. Per la prima volta sono state quantificate microplastiche (<10 μm) in alimenti di origine vegetale e nelle acque minerali in bottiglia PET aprendo scenari fino ad ora non contemplati in epidemiologia.

Estimates Daily Intakes di microplastiche (<10 μm) per l’adulto e il bambino attraverso ingestione di vegetali e acque minerali imbottigliate in PET. La prima valutazione epidemiologica sperimentale

Gea Oliveri Conti;Pietro Zuccarello;Antonio Cristaldi;Ilenia Nicolosi;Chiara Copat;Maria Fiore;Margherita Ferrante
2019

Abstract

Introduzione Le microplastiche (MPs) hanno assunto una notevole importanza come contaminanti e, data la loro presenza ubiquitaria, esse rappresentano una potenziale minaccia sia per l'ambiente che per la salute umana. Non esistendo dati quantitativi di esposizione alle MPs (<10 μm) e dunque suscettibili di compartimentalizzazione tissutale, non è stato possibile fino ad oggi studiarne il ruolo patogenetico. Obiettivi Scopo del nostro studio, pertanto, è stato indagare attraverso un nuovo metodo brevettato la presenza di MPs (<10 μm) in acque minerali nazionali in bottiglia PET, e in alcuni frutti (mele) e verdure (lattughe) di varia origine ma prime per consumi a livello nazionale tra i vegetali, per stimare gli EDIs (Estimated Daily Intakes) per adulti e bambini. Metodi Il metodo applicato è stato brevettato a livello nazionale e internazionale. Il codice della richiesta presentata di estensione del brevetto internazionale in diversi paesi del mondo è PCT / IB2019 / 051838 del 7/03/2019, abbinato al brevetto italiano numero 102018000003337 del 7 marzo 2018. I campioni essiccati sono stati mineralizzati, poi è seguita la sedimentazione delle particelle “p” (?>1 g/cm3) e la loro dispersione su stub. Infine, l'identificazione, il conteggio e misurazione dei diametri delle particelle è stata effettuata mediante SEM-EDX. Risultati Le MPs sono state rilevate in tutti i campioni vegetali saggiati (n=18) e nelle acque minerali (n=30). Nelle mele e lattughe sono state conteggiate rispettivamente 8.2E+04 p/grumido e 4.7E+04 p/grumido di MPs con diametri mediani di 3.04 μm e 2.2 μm rispettivamente. Per le mele gli EDIs sono stati di 6.4E+04 p/Kg-BW/day e di 14.3E+04 p/Kg-BW/day rispettivamente per l’adulto e il bambino. Per la lattuga gli EDI sono stati 5.2E+03 p/Kg-BW/day e 11.7E+03 p/Kg-BW/day rispettivamente per l’adulto e il bambino. Nelle acque minerali sono state conteggiate 5.42E+07 p/L di MPs. Il diametro medio principale delle MPs rilevate è di 2,44 ?m. Le EDIs per le acque minerali sono state per adulti e bambini rispettivamente di 1.5E+06 p/kg-BW/day e 3.4E+06 p/kg-BW/day. Conclusioni Le quantità di MPs (p/g) rilevate nei vegetali e nelle acque minerali (p/L) sono piuttosto elevate e rappresentano i primi dati in letteratura di misurazione in alimenti. Le mele appaiono più contaminate rispetto alle lattughe, ed è evidente come il bambino sia molto più esposto dell’adulto per entrambe le matrici. Per la prima volta sono state quantificate microplastiche (<10 μm) in alimenti di origine vegetale e nelle acque minerali in bottiglia PET aprendo scenari fino ad ora non contemplati in epidemiologia.
MIcroplastiche, vegetali, acque minerali, PET
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/375261
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact