Introduzione L'argento (E 174) è autorizzato come additivo alimentare nell'Unione europea (UE) conformemente all'allegato II del regolamento (CE) n 1333/2008. Nel 2016 l’EFSA ha osservato che vi sono lacune nei dati e preoccupazioni da affrontare per effettuare una valutazione del rischio in relazione all'uso dell’argento, a causa della mancanza di dati sugli studi di tossicità sull'argento elementare o sull'additivo alimentare. Ad oggi il comitato scientifico dell’UE per l’alimentazione umana e il comitato misto di esperti FAO/OMS sugli additivi alimentari non hanno stabilito una dose giornaliera accettabile a causa di dati inadeguati. L’argento in forma di nanoparticelle è molto utilizzato anche nel packaging alimentare, poiché conferisce proprietà antibatteriche al contenitore in cui sono incluse. Obiettivi Il nostro studio fornisce la prima caratterizzazione e quantificazione di Ag-NPs in campioni di tonno confezionati in scatole sia di latta che di vetro e una prima stima di esposizione orale per questa classe di alimento. Metodi Sono stati analizzati 20 campioni di tonno confezionati in scatole di latta e 20 confezionati in scatole di vetro. La determinazione analitica è stata condotta mediante ICP-MS NexION 350X abbinato al software “Nano Application” in grado di rilevare le NPs a bassa concentrazione e distinguere la distribuzione dimensionale e la dimensione media. Risultati Nei campioni di tonno al naturale confezionati in scatola di latta è stata rilevata una distribuzione dimensionale media di 49 nm e una distribuzione dimensionale più frequente di 28 nm, per un totale di 3.8 ? 105 particelle per grammo, corrispondenti a 0.2 μg/Kg. Nei campioni di tonno al naturale confezionati in scatole di vetro è stata rilevata una distribuzione dimensionale media di 50 nm e una distribuzione dimensionale più frequente di 29 nm, per una totale di 5.9 ? 104 particelle per grammo, corrispondenti a 0.01 μg/Kg. L’esposizione orale a Ag-NPs derivante dall’ingestione di un pasto medio di 227g di tonno confezionato in scatola di latta per un adulto di 70Kg è pari a 6.5?10-6 mg/kg/bw, mentre quella derivante dall’ingestione di un pasto medio di tonno confezionato in scatola di vetro è pari a 3.2 ? 10-8 mg/kg/bw. Conclusioni I valori di esposizione calcolati per le Ag-NPs sono risultati più alti nei campioni di tonno in scatola di latta rispetto a quelli rilevati nei campioni di tonno in scatola di vetro, ma in entrambi i casi le concentrazioni sono estremamente basse. Sulla base dei risultati ottenuti, sebbene non sia ancora possibile stabilire l’origine delle Ag-NPs, sappiamo che l’additivo non è ammesso per i prodotti di tonno in scatola, ma le NPs potrebbero essere state utilizzate per conferire azione antimicrobica ai contenitori. Sarà quindi interessante valutare le possibili vie di contaminazione del prodotto durante i processi produttivi e quantificare l’accumulo derivante dall’ambiente marino sui prodotti freschi.

Studio preliminare sulla caratterizzazione di nanoparticelle di Argento (Ag-NPs) in campioni di tonno in scatola

Chiara Copat;Alfina Grasso;Pietro Zuccarello;Maria Fiore;Antonio Cristaldi;Gea Oliveri Conti;Margherita Ferrante
2019

Abstract

Introduzione L'argento (E 174) è autorizzato come additivo alimentare nell'Unione europea (UE) conformemente all'allegato II del regolamento (CE) n 1333/2008. Nel 2016 l’EFSA ha osservato che vi sono lacune nei dati e preoccupazioni da affrontare per effettuare una valutazione del rischio in relazione all'uso dell’argento, a causa della mancanza di dati sugli studi di tossicità sull'argento elementare o sull'additivo alimentare. Ad oggi il comitato scientifico dell’UE per l’alimentazione umana e il comitato misto di esperti FAO/OMS sugli additivi alimentari non hanno stabilito una dose giornaliera accettabile a causa di dati inadeguati. L’argento in forma di nanoparticelle è molto utilizzato anche nel packaging alimentare, poiché conferisce proprietà antibatteriche al contenitore in cui sono incluse. Obiettivi Il nostro studio fornisce la prima caratterizzazione e quantificazione di Ag-NPs in campioni di tonno confezionati in scatole sia di latta che di vetro e una prima stima di esposizione orale per questa classe di alimento. Metodi Sono stati analizzati 20 campioni di tonno confezionati in scatole di latta e 20 confezionati in scatole di vetro. La determinazione analitica è stata condotta mediante ICP-MS NexION 350X abbinato al software “Nano Application” in grado di rilevare le NPs a bassa concentrazione e distinguere la distribuzione dimensionale e la dimensione media. Risultati Nei campioni di tonno al naturale confezionati in scatola di latta è stata rilevata una distribuzione dimensionale media di 49 nm e una distribuzione dimensionale più frequente di 28 nm, per un totale di 3.8 ? 105 particelle per grammo, corrispondenti a 0.2 μg/Kg. Nei campioni di tonno al naturale confezionati in scatole di vetro è stata rilevata una distribuzione dimensionale media di 50 nm e una distribuzione dimensionale più frequente di 29 nm, per una totale di 5.9 ? 104 particelle per grammo, corrispondenti a 0.01 μg/Kg. L’esposizione orale a Ag-NPs derivante dall’ingestione di un pasto medio di 227g di tonno confezionato in scatola di latta per un adulto di 70Kg è pari a 6.5?10-6 mg/kg/bw, mentre quella derivante dall’ingestione di un pasto medio di tonno confezionato in scatola di vetro è pari a 3.2 ? 10-8 mg/kg/bw. Conclusioni I valori di esposizione calcolati per le Ag-NPs sono risultati più alti nei campioni di tonno in scatola di latta rispetto a quelli rilevati nei campioni di tonno in scatola di vetro, ma in entrambi i casi le concentrazioni sono estremamente basse. Sulla base dei risultati ottenuti, sebbene non sia ancora possibile stabilire l’origine delle Ag-NPs, sappiamo che l’additivo non è ammesso per i prodotti di tonno in scatola, ma le NPs potrebbero essere state utilizzate per conferire azione antimicrobica ai contenitori. Sarà quindi interessante valutare le possibili vie di contaminazione del prodotto durante i processi produttivi e quantificare l’accumulo derivante dall’ambiente marino sui prodotti freschi.
Nanoparticelle, argento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/375264
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact