La conservazione e lo fruizione del patrimonio architettonico rispondono ad un interesse pubblico: non sono atti di compromesso con il passato. ma creano le condizioni per una piena partecipazione sociale che sia rispettosa del dato storico del monumento. La crescente attenzione verso il patrimonio costruito con i benefici economici. sociali. culturali e ambientali che ne derivano. ha stimolato un contradditorio circa le strategie di conservazione percorribili. Tra queste. lo rifunzionalizzazione delle fabbriche inserite nel patrimonio storico delle città. assicura una più ampia prospettiva di soprawivenza. La scelta della destinazione d'uso, compatibile con le specificità della fabbrica. deve essere guidata da criteri oggettivi riconosciuti in letteratura. Il presente studio mette in nuca gli approcci che debbono orientare virtuose riconversioni applicate al patrimonio monumentale, spesso sotto utilizzato o piegato alle mutate necessità. Un'applicazione di tale approccio sipropone per il 'Palazzo delle Culture' di Giarre (CT). edificio altamente rappresentativo per lo città. che ha subito progressive alterazioniformali, distributive e mutamenti d'uso. Nel presente studio si intende dimostrare, tracciando un approccio metodologico rigoroso, che simili "contenitori" sono in grado di stimolare processi di rigenerazione urbana e favorire l'inclusione sociale pur nel rispetto della loro istanza culturale.

Strategie e metodi per il recupero del patrimonio architettonico: il Palazzo delle Culture di Giarre (CT), Italia

Lo Faro Alessandro;Salemi Angelo;
2019

Abstract

La conservazione e lo fruizione del patrimonio architettonico rispondono ad un interesse pubblico: non sono atti di compromesso con il passato. ma creano le condizioni per una piena partecipazione sociale che sia rispettosa del dato storico del monumento. La crescente attenzione verso il patrimonio costruito con i benefici economici. sociali. culturali e ambientali che ne derivano. ha stimolato un contradditorio circa le strategie di conservazione percorribili. Tra queste. lo rifunzionalizzazione delle fabbriche inserite nel patrimonio storico delle città. assicura una più ampia prospettiva di soprawivenza. La scelta della destinazione d'uso, compatibile con le specificità della fabbrica. deve essere guidata da criteri oggettivi riconosciuti in letteratura. Il presente studio mette in nuca gli approcci che debbono orientare virtuose riconversioni applicate al patrimonio monumentale, spesso sotto utilizzato o piegato alle mutate necessità. Un'applicazione di tale approccio sipropone per il 'Palazzo delle Culture' di Giarre (CT). edificio altamente rappresentativo per lo città. che ha subito progressive alterazioniformali, distributive e mutamenti d'uso. Nel presente studio si intende dimostrare, tracciando un approccio metodologico rigoroso, che simili "contenitori" sono in grado di stimolare processi di rigenerazione urbana e favorire l'inclusione sociale pur nel rispetto della loro istanza culturale.
978-84-09-14523-2
Built heritage, Re-Use, Constructive techniques
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/381407
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact