In una prospettiva di lunghissima durata – che dal mondo antico giunge sino a quello attuale – i problemi ambientali contemporanei pongono inevitabilmente drammatici interrogativi sulle “crisi” ecologiche di epoche precedenti. Il rapporto uomo-ambiente ben si presta ad un’indagine multiprospettica, declinabile in molteplici sfaccettature: sfruttamento del territorio e delle risorse floro-faunistiche, impatto ambientale e danno ecologico, catastrofi naturali e cambiamenti climatici, paesaggi resi¬lienti fra malattia, terapia e guarigione, tutte tematiche a largo spettro, affrontate da studiosi che, pur appartenendo a settori scientifico-di¬sciplinari differenti – filologico, storico e archeologico – si sono tuttavia concentrati su un filone di ricerca comune, in una costante, sinergica e fruttuosa relazione osmotica fra documento e monumento, fra testi (grafici e/o iconografici) e contesti (naturali e/o antropizzati). Tale opera collettanea offre dunque al lettore proficui e molteplici spunti di riflessione pluridisciplinare e interdisciplinare, in un vasto orizzonte geografico e cronologico che spazia dall’Africa romana all’Anatolia tardoantica, dalla Grecia classica all’Oriente bizantino, dalla Sicilia greca alla Roma imperiale.

Uomo e ambiente nell’antichità. Testi e contesti fra gestione delle risorse e sfruttamento del territorio

Margherita Cassia
2022

Abstract

In una prospettiva di lunghissima durata – che dal mondo antico giunge sino a quello attuale – i problemi ambientali contemporanei pongono inevitabilmente drammatici interrogativi sulle “crisi” ecologiche di epoche precedenti. Il rapporto uomo-ambiente ben si presta ad un’indagine multiprospettica, declinabile in molteplici sfaccettature: sfruttamento del territorio e delle risorse floro-faunistiche, impatto ambientale e danno ecologico, catastrofi naturali e cambiamenti climatici, paesaggi resi¬lienti fra malattia, terapia e guarigione, tutte tematiche a largo spettro, affrontate da studiosi che, pur appartenendo a settori scientifico-di¬sciplinari differenti – filologico, storico e archeologico – si sono tuttavia concentrati su un filone di ricerca comune, in una costante, sinergica e fruttuosa relazione osmotica fra documento e monumento, fra testi (grafici e/o iconografici) e contesti (naturali e/o antropizzati). Tale opera collettanea offre dunque al lettore proficui e molteplici spunti di riflessione pluridisciplinare e interdisciplinare, in un vasto orizzonte geografico e cronologico che spazia dall’Africa romana all’Anatolia tardoantica, dalla Grecia classica all’Oriente bizantino, dalla Sicilia greca alla Roma imperiale.
978-88-5491-303-5
Ecologia, Natura, Cultura, Antico, Moderno
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/537257
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact