The research is a contribution to the historical memory of the city of Catania, and to the history of theatre in general, by investigating theatrical architecture that narrates the popular culture of early 20th century Italy. Through the interdisciplinary approach of drawing and history, the aim is to provide knowledge and documentation for the preservation and dissemination of the identity of the Sangiorgi Theatre in Catania, built in 1900 by Cavaliere Mario Sangiorgi, based on a project by engineer Salvatore Giuffrida. The Art Nouveau building retained its original splendour until the 1950s, when the arrival of television and the construction of larger theatres led to its slow ruin. In 1989, it was bought by the Ente Autonomo Regionale “Teatro Massimo Bellini”, who carried out a restoration project that only partly restored its original splendour and unique design. The methodological approach considered the intrinsic characteristics of the individual spaces as well as the permanence and new project works. An integrated photogrammetric and instrumental survey was carried out to document the geometrical-spatial configuration and stylistic-formal characteristics of the original decorations and frescoes. The study, based on the integration of sources, aims to document this avant-garde example of theatrical architecture and testimony to the customs and traditions of a noteworthy historical and cultural period.

La ricerca offre un contributo alla memoria storica della città di Catania, più in generale alla storia dello spettacolo, indagando un’architettura teatrale che racconta la cultura popolare dei primi anni del Novecento in Italia. Attraverso l’approccio interdisciplinare del Disegno e della Storia, si vuole fornire la conoscenza e la documentazione per la conservazione e la divulgazione dell’identità del Teatro Sangiorgi di Catania, costruito nel 1900 dal Cavaliere Mario Sangiorgi, su progetto dell’ingegnere Salvatore Giuffrida. L’edificio in stile Liberty manterrà il suo originario splendore sino agli anni ‘50, quando l’avvento della televisione e la realizzazione di teatri più grandi, condussero alla sua lenta rovina. Nel 1989, verrà acquistato dall’Ente Autonomo Regionale “Teatro Massimo Bellini”, che opererà un restauro che riuscirà solo in parte a portare alla luce la bellezza e l’unitarietà progettuale originaria. L’approccio metodologico ha tenuto conto delle caratteristiche intrinseche ai singoli ambienti, delle permanenze e dei nuovi interventi progettuali. Si è operato un rilievo integrato, fotogrammetrico e strumentale, al fine di documentare la configurazione geometrico-spaziale e i caratteri stilistico-formali dell’apparato decorativo e degli affreschi originali. Lo studio, fondato sull’integrazione delle fonti, vuole restituire alla storia un esempio avanguardistico di architettura teatrale, testimonianza di usi e costumi di un preciso periodo storico-culturale.

Il rilievo e la rappresentazione del Teatro Sangiorgi di Catania, testimonianza e memoria documentale di usi e costumi del Novecento / The survey and representation of the Sangiorgi Theatre in Catania, testimony and documentary memory of 20th-century customs and traditions

Graziana D'Agostino
;
Mariateresa Galizia
2022

Abstract

La ricerca offre un contributo alla memoria storica della città di Catania, più in generale alla storia dello spettacolo, indagando un’architettura teatrale che racconta la cultura popolare dei primi anni del Novecento in Italia. Attraverso l’approccio interdisciplinare del Disegno e della Storia, si vuole fornire la conoscenza e la documentazione per la conservazione e la divulgazione dell’identità del Teatro Sangiorgi di Catania, costruito nel 1900 dal Cavaliere Mario Sangiorgi, su progetto dell’ingegnere Salvatore Giuffrida. L’edificio in stile Liberty manterrà il suo originario splendore sino agli anni ‘50, quando l’avvento della televisione e la realizzazione di teatri più grandi, condussero alla sua lenta rovina. Nel 1989, verrà acquistato dall’Ente Autonomo Regionale “Teatro Massimo Bellini”, che opererà un restauro che riuscirà solo in parte a portare alla luce la bellezza e l’unitarietà progettuale originaria. L’approccio metodologico ha tenuto conto delle caratteristiche intrinseche ai singoli ambienti, delle permanenze e dei nuovi interventi progettuali. Si è operato un rilievo integrato, fotogrammetrico e strumentale, al fine di documentare la configurazione geometrico-spaziale e i caratteri stilistico-formali dell’apparato decorativo e degli affreschi originali. Lo studio, fondato sull’integrazione delle fonti, vuole restituire alla storia un esempio avanguardistico di architettura teatrale, testimonianza di usi e costumi di un preciso periodo storico-culturale.
9788835141938
The research is a contribution to the historical memory of the city of Catania, and to the history of theatre in general, by investigating theatrical architecture that narrates the popular culture of early 20th century Italy. Through the interdisciplinary approach of drawing and history, the aim is to provide knowledge and documentation for the preservation and dissemination of the identity of the Sangiorgi Theatre in Catania, built in 1900 by Cavaliere Mario Sangiorgi, based on a project by engineer Salvatore Giuffrida. The Art Nouveau building retained its original splendour until the 1950s, when the arrival of television and the construction of larger theatres led to its slow ruin. In 1989, it was bought by the Ente Autonomo Regionale “Teatro Massimo Bellini”, who carried out a restoration project that only partly restored its original splendour and unique design. The methodological approach considered the intrinsic characteristics of the individual spaces as well as the permanence and new project works. An integrated photogrammetric and instrumental survey was carried out to document the geometrical-spatial configuration and stylistic-formal characteristics of the original decorations and frescoes. The study, based on the integration of sources, aims to document this avant-garde example of theatrical architecture and testimony to the customs and traditions of a noteworthy historical and cultural period.
Representation, history, digital survey, historical theatre, archives
Rappresentazione, storia, rilievo digitale, teatro storico, archivi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
document (3) (1).pdf

accesso aperto

Descrizione: file pdf
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 7.16 MB
Formato Adobe PDF
7.16 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/538364
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact