QUANDO NON C’È NULLA DA FARE: MORTE DA ENCEFALITE LETARGICA FULMINANTE