L’incessante processo di erosione della biodiversità vegetale spontanea ha portato la comunità internazionalead adottare misure per promuoverne la conoscenza e arrestarne la perdita. L’attuale “Strategia Globale per laConservazione delle Piante 2011-2020” suggerisce, prioritariamente, di concentrare la ricerca scientifica sulle pianterare e minacciate. Nello specifico, il Target 8 dell’Obiettivo II “Conservare la diversità vegetale”, indica laconservazione in collezioni ex situ di almeno il 75% delle specie vegetali minacciate, preferibilmente nel paese diorigine, e di renderne disponibile almeno il 20% per programmi di recupero e restauro.In questo quadro s’inserisce la presente ricerca volta alla conservazione ex situ (collezioni in vivo e di semi) di taxaautoctoni di interesse fitogeografico ed endemiti rari e/o minacciati della flora vascolare della Sicilia, al fine dipromuoverne un uso sostenibile e innovativo.La raccolta in natura del germoplasma (semi e talee) è stata effettuata seguendo protocolli riconosciuti a livellointernazionale (ENSCONET, 2009), in modo da non pregiudicare le risorse genetiche in situ, su un campionerappresentativo dei livelli di variabilità genetica intra- e inter-popolazione. Le attività sperimentali inerenti lacaratterizzazione eco-fisiologica dei semi (presso la Banca del Germoplasma - Sez. di Biologia vegetale) e lavalutazione dell’emergenza delle plantule e della capacità rizogena delle talee dei taxa indagati (Azienda Piante Faro),sono state propedeutiche alla implementazione della collezione in vivo e al potenziamento della Banca dei Semi dispecie spontanee della flora sicula.Il campo collezione, la cui superficie è di circa 1.000 m2, comprende oltre 150 taxa provvisti di cartellini cheidentificano le diverse accessioni in maniera univoca, ai fini del mantenimento della tracciabilità. Esso comprende taxarari e/o minacciati (Brassica drepanensis, B. macrocarpa, Bupleurum dianthifolium, Calendula maritima, Centaureaerycina, Clematis flammula, Colymbada tauromenitana, Cytisus aeolicus, Daphne sericea, Dianthus rupicola subsp.aeolicus, Erica sicula subsp. sicula, Erysimum brulloi, Euphorbia gasparrinii, Genista demarcoi, G. gasparrinii,Ipomoea imperati, Jacobaea maritima subsp. gibbosa, Juniperus oxycedrus subsp. macrocarpa, J. turbinata, Lavandulamultifida, Limonium sibthorpianum, Pseudoscabiosa limonifolia, Ptilostemon greuteri, Silene hicesiae, Thymusnitidus), specie con semi recalcitranti (Quercus calliprinos), specie di interesse ornamentale (Achillea maritima,Anthemis sp. pl., Convolvulus cneorum, Erica arborea, E. multiflora, E. multiflora subsp. hyblaea, Euphorbia sp.pl.,Genista sp. pl., Helichrysum sp. pl., Iberis semperflorens, Iris pseudopumila subsp. pseudopumila, Jacobaea sp. pl.,Lomelosia cretica, Lonicera implexa, Micromeria fruticulosa, Pallenis maritima, Pseudoscabiosa limonifolia) e pianteofficinali (Corydothymus capitatus, Rosmarinus officinalis, Salvia fruticosa, Tanacetum siculum, Thymus spinulosus).I taxa collezionati ex situ consentono di disporre di germoplasma supplementare utile alla ricerca scientifica, allaconservazione di specie a rischio, alla riabilitazione di habitat ed ecosistemi naturali nonché alla innovazione diprodotto nella filiera florovivaistica.

Collezioni ex situ di specie spontanee della flora sicula: una strategia per la conservazione della biodiversità

Catara S.;RESTUCCIA, ALESSIA;CRISTAUDO, Antonia Egidia
2016

Abstract

L’incessante processo di erosione della biodiversità vegetale spontanea ha portato la comunità internazionalead adottare misure per promuoverne la conoscenza e arrestarne la perdita. L’attuale “Strategia Globale per laConservazione delle Piante 2011-2020” suggerisce, prioritariamente, di concentrare la ricerca scientifica sulle pianterare e minacciate. Nello specifico, il Target 8 dell’Obiettivo II “Conservare la diversità vegetale”, indica laconservazione in collezioni ex situ di almeno il 75% delle specie vegetali minacciate, preferibilmente nel paese diorigine, e di renderne disponibile almeno il 20% per programmi di recupero e restauro.In questo quadro s’inserisce la presente ricerca volta alla conservazione ex situ (collezioni in vivo e di semi) di taxaautoctoni di interesse fitogeografico ed endemiti rari e/o minacciati della flora vascolare della Sicilia, al fine dipromuoverne un uso sostenibile e innovativo.La raccolta in natura del germoplasma (semi e talee) è stata effettuata seguendo protocolli riconosciuti a livellointernazionale (ENSCONET, 2009), in modo da non pregiudicare le risorse genetiche in situ, su un campionerappresentativo dei livelli di variabilità genetica intra- e inter-popolazione. Le attività sperimentali inerenti lacaratterizzazione eco-fisiologica dei semi (presso la Banca del Germoplasma - Sez. di Biologia vegetale) e lavalutazione dell’emergenza delle plantule e della capacità rizogena delle talee dei taxa indagati (Azienda Piante Faro),sono state propedeutiche alla implementazione della collezione in vivo e al potenziamento della Banca dei Semi dispecie spontanee della flora sicula.Il campo collezione, la cui superficie è di circa 1.000 m2, comprende oltre 150 taxa provvisti di cartellini cheidentificano le diverse accessioni in maniera univoca, ai fini del mantenimento della tracciabilità. Esso comprende taxarari e/o minacciati (Brassica drepanensis, B. macrocarpa, Bupleurum dianthifolium, Calendula maritima, Centaureaerycina, Clematis flammula, Colymbada tauromenitana, Cytisus aeolicus, Daphne sericea, Dianthus rupicola subsp.aeolicus, Erica sicula subsp. sicula, Erysimum brulloi, Euphorbia gasparrinii, Genista demarcoi, G. gasparrinii,Ipomoea imperati, Jacobaea maritima subsp. gibbosa, Juniperus oxycedrus subsp. macrocarpa, J. turbinata, Lavandulamultifida, Limonium sibthorpianum, Pseudoscabiosa limonifolia, Ptilostemon greuteri, Silene hicesiae, Thymusnitidus), specie con semi recalcitranti (Quercus calliprinos), specie di interesse ornamentale (Achillea maritima,Anthemis sp. pl., Convolvulus cneorum, Erica arborea, E. multiflora, E. multiflora subsp. hyblaea, Euphorbia sp.pl.,Genista sp. pl., Helichrysum sp. pl., Iberis semperflorens, Iris pseudopumila subsp. pseudopumila, Jacobaea sp. pl.,Lomelosia cretica, Lonicera implexa, Micromeria fruticulosa, Pallenis maritima, Pseudoscabiosa limonifolia) e pianteofficinali (Corydothymus capitatus, Rosmarinus officinalis, Salvia fruticosa, Tanacetum siculum, Thymus spinulosus).I taxa collezionati ex situ consentono di disporre di germoplasma supplementare utile alla ricerca scientifica, allaconservazione di specie a rischio, alla riabilitazione di habitat ed ecosistemi naturali nonché alla innovazione diprodotto nella filiera florovivaistica.
978-88-94133-22-6
Sicilia; Flora; endemiti
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
COLLEZIONI EX SITU.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 165.91 kB
Formato Adobe PDF
165.91 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/84054
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact