The paper reports the results of some simulations of trials concerning the application of pesticides by means of sprays with different levels of pulverisation (fine, medium and coarse) and different coefficients of variation. By using the open source software R and making some simplifying assumptions, we produced several images for each type of spray and for different levels of superficial coverage. These images, regarded as obtained from real water sensitive papers after a pesticide application, were analysed by means of another open source software, the ImageJ, specific for image analysis, so to examine the correlations between the volume of the drops used to produce them and their features. The study showed that theoretical and effective covered surfaces are correlated by means of the same quadratic relation, apart from the spray type, and that there is a significant correlation between effective volume and volume calculated from the single spots, provided that an estimate of the drop’s average diameter is available. Ultimately, the analysis of the water sensitive papers can convey indications both on the measurement of the deposition and on its distribution in terms of surface coverage and number of spots per square centimetre.

Il presente lavoro riporta i risultati di prove simulate di applicazione di agrofarmaci con spray caratterizzati da diverso grado di polverizzazione (fine, medio e grossolano) e differente coefficiente di variazione. Utilizzando il software open source R e assumendo alcune semplificative ipotesi di lavoro, si sono prodotte varie serie di immagini per ogni tipo di spruzzo e per diversi livelli di copertura superficiale. Tali immagini, considerate come ottenute da reali cartine idrosensibili a seguito di un trattamento, sono state analizzate con un altro software open source specifico per l’analisi di immagine (ImageJ), così da studiare le correlazioni tra il volume delle gocce usate per generarle e le caratteristiche delle immagini stesse. Lo studio ha mostrato che le coperture superficiali teoriche ed effettive sono legate da una stessa legge quadratica a prescindere dal tipo di spruzzo e che sussiste una stretta correlazione tra il volume effettivo e il volume calcolato partendo dalle singole impronte, purché si disponga di una stima del diametro medio delle gocce. In definitiva, l’analisi delle sole cartine idrosensibili può essere in grado di fornire indicazioni sia sulla misura del deposito sia sulla sua distribuzione in termini di superficie coperta e di numero di impronte per centimetro quadrato.

Analisi teorica degli spray tramite simulazione su cartine idrosensibili

CERRUTO, Emanuele
2012-01-01

Abstract

Il presente lavoro riporta i risultati di prove simulate di applicazione di agrofarmaci con spray caratterizzati da diverso grado di polverizzazione (fine, medio e grossolano) e differente coefficiente di variazione. Utilizzando il software open source R e assumendo alcune semplificative ipotesi di lavoro, si sono prodotte varie serie di immagini per ogni tipo di spruzzo e per diversi livelli di copertura superficiale. Tali immagini, considerate come ottenute da reali cartine idrosensibili a seguito di un trattamento, sono state analizzate con un altro software open source specifico per l’analisi di immagine (ImageJ), così da studiare le correlazioni tra il volume delle gocce usate per generarle e le caratteristiche delle immagini stesse. Lo studio ha mostrato che le coperture superficiali teoriche ed effettive sono legate da una stessa legge quadratica a prescindere dal tipo di spruzzo e che sussiste una stretta correlazione tra il volume effettivo e il volume calcolato partendo dalle singole impronte, purché si disponga di una stima del diametro medio delle gocce. In definitiva, l’analisi delle sole cartine idrosensibili può essere in grado di fornire indicazioni sia sulla misura del deposito sia sulla sua distribuzione in termini di superficie coperta e di numero di impronte per centimetro quadrato.
978-88-491-3636-4
The paper reports the results of some simulations of trials concerning the application of pesticides by means of sprays with different levels of pulverisation (fine, medium and coarse) and different coefficients of variation. By using the open source software R and making some simplifying assumptions, we produced several images for each type of spray and for different levels of superficial coverage. These images, regarded as obtained from real water sensitive papers after a pesticide application, were analysed by means of another open source software, the ImageJ, specific for image analysis, so to examine the correlations between the volume of the drops used to produce them and their features. The study showed that theoretical and effective covered surfaces are correlated by means of the same quadratic relation, apart from the spray type, and that there is a significant correlation between effective volume and volume calculated from the single spots, provided that an estimate of the drop’s average diameter is available. Ultimately, the analysis of the water sensitive papers can convey indications both on the measurement of the deposition and on its distribution in terms of surface coverage and number of spots per square centimetre.
agrofarmaci; analisi di immagini; polverizzazione gocce ; pesticides; image analysis; drop’s atomisation
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/89920
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact