Ambientato in una vallata del Canada profondo e marginale – abitata da un gruppo, ibrido e meticcio, di indiani nativi e espatriati europei – "The Double Hook" di Sheila Watson è un romanzo breve che risente dell’approccio alla letteratura di Northrop Frye e della scrittura modernista di Wyndham Lewis. Attraverso un’analisi testuale e un puntuale lavoro di contestualizzazione, l’articolo punta a dimostrare come la scrittura mitografica e mitopoietica della scrittrice canadese dia vita qui a uno straordinario esperimento, o quanto meno tentativo, di mediazione tra culture. Un esperimento in cui l’uso sapiente della parodia, la lettura non univoca del ruolo e della natura del trickster Coyote e il recupero di aspetti della cultura occidentale sono strategici alla negoziazione di un comune terreno cross-culturale che, superando la logica della demonizzazione/ prevaricazione di una tradizione nei confronti dell’altra, sappia ricomporre le ostilità e gli egoismi che funestano l’esistenza di tutti gli abitanti della valle indipendentemente da razza, cultura e religione.

Frammenti identitari, mi(s)tiche presenze e interazioni tra culture in "The Double Hook"

PERSICO, Gemma
2016

Abstract

Ambientato in una vallata del Canada profondo e marginale – abitata da un gruppo, ibrido e meticcio, di indiani nativi e espatriati europei – "The Double Hook" di Sheila Watson è un romanzo breve che risente dell’approccio alla letteratura di Northrop Frye e della scrittura modernista di Wyndham Lewis. Attraverso un’analisi testuale e un puntuale lavoro di contestualizzazione, l’articolo punta a dimostrare come la scrittura mitografica e mitopoietica della scrittrice canadese dia vita qui a uno straordinario esperimento, o quanto meno tentativo, di mediazione tra culture. Un esperimento in cui l’uso sapiente della parodia, la lettura non univoca del ruolo e della natura del trickster Coyote e il recupero di aspetti della cultura occidentale sono strategici alla negoziazione di un comune terreno cross-culturale che, superando la logica della demonizzazione/ prevaricazione di una tradizione nei confronti dell’altra, sappia ricomporre le ostilità e gli egoismi che funestano l’esistenza di tutti gli abitanti della valle indipendentemente da razza, cultura e religione.
978-88-99-775018
identità; cross-culturalità; Canada; Watson; mitografia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/98808
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact