L’interesse di quest’indagine si alimenta dell’esigenza di ridefinire il problema della fondabilità dell’etica, attraverso l’analisi di alcune categorie centrali nella riflessione di Pietro Piovani. La filosofia morale del filosofo napoletano si staglia su uno sfondo di grave crisi dell’etica: qui si recupera il sentimento intimo di rilancio che l’etica contemporanea deve fare proprio, sulla scia delle premesse storiche, filosofiche e psicologiche che animano la nascita dell’età moderna. L’apertura nei confronti di una “filosofia del profondo” conduce verso il fine qui posto: la ricostruzione degli strumenti metodologici fondamentali, affinché l’etica possa avvalersi di una rinnovata ed efficace indagine. Lo spazio etico che l’uomo acquisisce non può ridursi ad un’affermazione di potenza della soggettività, né deve cedere alle facili garanzie degli oggettivismi. Qui emerge la vera natura del valore come trasformazione e complicazione della necessità; valore come assunta consapevolezza della necessità della morale, chiave della continuità tra ontologia ed etica.

Ontoetica. La necessità della morale in Pietro Piovani

VITTORIO, MASSIMO
2011

Abstract

L’interesse di quest’indagine si alimenta dell’esigenza di ridefinire il problema della fondabilità dell’etica, attraverso l’analisi di alcune categorie centrali nella riflessione di Pietro Piovani. La filosofia morale del filosofo napoletano si staglia su uno sfondo di grave crisi dell’etica: qui si recupera il sentimento intimo di rilancio che l’etica contemporanea deve fare proprio, sulla scia delle premesse storiche, filosofiche e psicologiche che animano la nascita dell’età moderna. L’apertura nei confronti di una “filosofia del profondo” conduce verso il fine qui posto: la ricostruzione degli strumenti metodologici fondamentali, affinché l’etica possa avvalersi di una rinnovata ed efficace indagine. Lo spazio etico che l’uomo acquisisce non può ridursi ad un’affermazione di potenza della soggettività, né deve cedere alle facili garanzie degli oggettivismi. Qui emerge la vera natura del valore come trasformazione e complicazione della necessità; valore come assunta consapevolezza della necessità della morale, chiave della continuità tra ontologia ed etica.
978-88-548-3871-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/99375
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact