L'ospite orientale. Su spinozismo e modernità