Recensione del testo POP Pedagogia. L'educazione postmoderna tra simboli, merci e consumi