Genere, formazione e lavoro: sinergie e ambivalenze