Le collezioni Biscari tra dispersione e conservazione