"Ermanno Raeli" è il primo (e l'ultimo) romanzo di Federico De Roberto. Trascurato per molti anni dagli studiosi, meritava certamente una ripubblicazione, la prima dotata di curatela critica. Innervato da elementi autobiografici che gettano una luce talvolta inquietante sul "rimosso" del suo autore, "Ermanno Raeli" ha l'apparenza di un vieto romanzo sentimentale ma invece risulta sorprendente per la modernità 'umoristica' e beffarda che lo caratterizza e che si gusta fino in fondo soltanto leggendone le due appendici aggiunte all'edizione del 1923, qui ristampata.

"Ingolfati come eravamo in piena metafisica": Ermanno Raeli uno e due? Postfazione a Federico De Roberto, "Ermanno Raeli" nell'edizione del 1923 con quattro novelle tratte da "Gli amori" (1898)

Giuseppe Traina
2017

Abstract

"Ermanno Raeli" è il primo (e l'ultimo) romanzo di Federico De Roberto. Trascurato per molti anni dagli studiosi, meritava certamente una ripubblicazione, la prima dotata di curatela critica. Innervato da elementi autobiografici che gettano una luce talvolta inquietante sul "rimosso" del suo autore, "Ermanno Raeli" ha l'apparenza di un vieto romanzo sentimentale ma invece risulta sorprendente per la modernità 'umoristica' e beffarda che lo caratterizza e che si gusta fino in fondo soltanto leggendone le due appendici aggiunte all'edizione del 1923, qui ristampata.
9788898007950
Ottocento, Narrativa, Sicilia, Psicologia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/314784
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact