Anomalie del potere e "sacrifici" dei diritti fondamentali