«Noi Napoli ci dilettiamo di pittura» I cartelli dell’Opera dei pupi