Sul disegno 'causidico' nel secolo XVIII