«Qualcosa che somiglia al latte e al miele»: le ragioni di un’autobiografia in pubblico