Le molte mani di Luca Giordano: a proposito di una rotella del Museo di Dresda