Boccherini e la ‘forma ciclica’ come processo narratologico ‘singolativo-multiplo’: una proposta analitica