Narrazione individuale, memoria collettiva. La dimensione sociale delle medical Humanities