Il "ritorno" in Sicilia